CAPRAROLA – Un finanziamento regionale di 150 mila euro dai fondi Psr (Piano sviluppo rurale) che servirà a realizzare un punto di informazione turistica altamente innovativo. E’ quello ottenuto dal Comune di Caprarola, che in tal modo – anche attraverso l’uso di tecnologie informatiche come i tablet con le indicazioni dei percorsi da compiere all’interno del territorio comunale a disposizione dei turisti – punta a molteplici obiettivi: destagionalizzare e differenziare l’offerta (finora indirizzata verso siti specifici come Palazzo Farnese) e cercare di rendere più lungo il soggiorno nella cittadina, proponendo una riorganizzazione e rivalutazione dei punti di interesse, con lo scopo di far comprendere al turista che Caprarola può essere intesa come meta del viaggio e non solo come una tappa di esso.

 

Il punto di informazione sarà allestito all’interno del nuovo Palazzetto della Cultura e sarà anche il luogo di partenza del turista per le vie di Caprarola: sono previsti 8 punti di sosta collegati a un itinerario virtuale che fornirà al visitatore una guida audio video in 4 lingue (tra cui il cinese) interattiva ed itinerante sul territorio. In sostanza verranno di fatto strutturati percorsi turistici interni al centro storico, definiti appunto da luoghi di sosta attrezzate ed informatizzate. “La Regione Lazio – spiega il sindaco di Caprarola Eugenio Stelliferi – ha premiato la capacità progettuale del nostro Comune, che ha presentato un progetto davvero innovativo sotto tutti i punti di vista. Il mio ringraziamento va a chi materialmente lo ha reso possibile. Caprarola, stando anche agli ultimi dati sui flussi turistici, si conferma sempre più come meta del turismo laziale: ora con questo progetto miriamo, tra le altre cose, anche a far rimanere più a lungo sul territorio le persone che ci visitano. E’ una scommessa che sicuramente vinceremo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email