L’amministrazione provinciale di Viterbo comunica che da martedì 6 aprile 2021 verrà riaperta al traffico veicolare la strada provinciale N77 Castel Sant’Elia con l’istituzione del senso unico alternato regolato da impianto semaforico.

La strada in questione rappresenta un collegamento viario fondamentale per numerose attività commerciali e per i cittadini del territorio, in qualità di arteria di snodo verso Civita Castellana, l’autostrada e l’ospedale. In tal senso sia i mezzi di soccorso che i cittadini pendolari di Castel Sant’Elia potranno tornare a percorrere la strada principale, riducendo così l’aggravio sui tempi di percorrenza.

L’amministrazione comprende perfettamente i disagi della cittadinanza causati dalla lunga chiusura ed ha avviato la progettazione ed i lavori nel minor tempo possibile, dovendo tener conto delle difficoltà causate dalla situazione emergenziale, delle necessarie indagini geologiche rivolte alla messa in sicurezza di un tratto di strada complesso per i lavori di taglio e sgaggio, con installazione delle barriere paramassi. L’esigenza primaria dell’amministrazione è quella di garantire il massimo livello di sicurezza alla cittadinanza.

L’investimento dell’amministrazione per questo intervento è stato di circa 700.000 €, recuperati direttamente dal bilancio dell’ente.

Il tratto di strada, chiuso a fine 2019, presentava infatti uno stato particolarmente critico causato dal distacco di numerosi massi e fango dalla parete tufacea, causa di instabilità. Le numerose piogge dello scorso inverno hanno ulteriormente aggravato la situazione e causato ulteriori rallentamenti, impossibilitando anche l’apertura a senso alternato.

I lavori in parete sono stati effettuati da un comparto di lavoratori estremamente specializzato, i rocciatori, di difficile reperibilità anche a causa delle numerose richieste sul territorio nazionale e della difficoltà di spostamenti nella fase pandemica.

Nelle prossime settimane i lavori proseguiranno per la sistemazione dei danni rimanenti per il rifacimento completo del guard rail.

Il Presidente della Provincia Pietro Nocchi esprime soddisfazione per la riapertura:

“Per quel tratto di strada, snodo fondamentale per l’area, la Provincia ha cercato e trovato una soluzione definitiva investendo un’importante somma tratta direttamente dal bilancio, nonostante quella specifica situazione potesse essere delegata anche ad altri enti. La Provincia ha in questo caso fatto un intervento che andava al di là di quelle che potessero essere le proprie competenze.”

“Si tratta di un impegno assunto dall’amministrazione – continua Nocchi – la strada andava sistemata e rimessi i cittadini nelle condizioni di potersi muovere più facilmente, sempre garantendo la sicurezza di tutti.”

“Da martedì la strada riaprirà a senso unico alternato – conclude Nocchi – con l’impegno e la speranza di poterla riaprire completamente nel più breve tempo possibile. Ci tengo a ringraziare i dipendenti, il dirigente e il responsabile della Provincia per l’impegno profuso nell’operazione.”