VITERBO – Come è ormai tradizione da molti anni, anche questo 2020 è iniziato per i vigili del fuoco di Viterbo all’insegna della manifestazione della “Befana 115”. Grazie alla collaborazione con il Comune di Viterbo, gli operatori VF specializzati nell’uso delle tecniche speleo-alpino-fluviali hanno allestito un sistema di funi e carrucole grazie al quale la Befana, appena dopo il tramonto dello scorso 6 gennaio, si è calata dalla torre del palazzo del podestà per donare calzette e dolciumi ai bambini in trepidante attesa sulla sottostante piazza del Plebiscito, affollata come ogni anno.

Nella stessa giornata altri vigili del Comando di Viterbo, in compagnia di alcuni colleghi in pensione appartenenti alla locale sezione dell’Associazione nazionale dei vigili del fuoco, si sono recati in visita ai bambini ricoverati presso l’ospedale di Belcolle, alla casa di accoglienza gestita dalle Piccole Suore della Sacra Famiglia e alla parrocchia dei Santi Valentino e Ilario di Villanova, cercando di portare un sorriso a bambini e adulti meno fortunati. Particolarmente emozionante è stata la visita ai piccoli pazienti di Belcolle, che hanno avuto la sorpresa di vedere arrivare la Befana-pompiere direttamente da una delle finestre del reparto, raggiunta grazie all’impiego della scala aerea in dotazione al Comando.