I Carabinieri della stazione di Castiglione in Teverina, durante un servizio perlustrativo hanno notato in località “Pianello“, un’attività per la fabbricazione di porte e finestre, che non rientrava tra quelle che avevano i requisiti per rimanere aperte, in deroga alle disposizioni sulla chiusura delle attività produttive, come da decreto per il così detto “Coronavirus “, ed  all’interno hanno trovato il titolare a lavoro.

A quel punto i Carabinieri della stazione hanno disposto la chiusura provvisoria dell’attività, hanno sanzionato il titolare ed informato la Prefettura di Viterbo, per le eventuali misure accessorie previste dal decreto per l’emergenza sanitaria nazionale.