polizia cellulare

VITERBO – Permane alta l’attenzione della Squadra Mobile sui furti di auto e moto. Nel corso della stessa giornata, infatti, gli uomini della Sezione Contrasto Reati Contro il Patrimonio hanno recuperato un ciclomotore rubato il 29 settembre scorso e bloccato un giovane trovato in possesso di un altro motorino anch’esso rubato, ma il 28 settembre.

In quest’ultimo caso, gli investigatori, dopo aver condotto una fulminea attività d’indagine, hanno bloccato un quindicenne viterbese, da loro conosciuto, trovato in sella ad uno scooter che benché riverniciato e con targa differente, risultava dal numero di telaio essere stato rubato appunto il 28 settembre.

Il ragazzo, pertanto, è stato denunciato alla Procura dei Minorenni di Roma per il reato di ricettazione e al momento affidato ai genitori.

Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi per quanto concerne la targa utilizzata per occultare la provenienza delittuosa del motorino.

Entrambi i mezzi sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email