Finale con il botto per l’ultima delle quattro cene organizzate dal Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.

Piazza stracolma ieri sera ed altrettanto le vie circostanti, le prime stime contano circa 6500 presenze, tra commensali e visitatori.

Padrone del palco scenico allestito in Piazza San Lorenzo Mammo Rappe, autore dell’inno ai Facchini di Santa Rosa e la sua viterbesità, a condurre la serata la formidabile Leo. Particolarmente apprezzate dal pubblico le sfilate: sfondo d’eccezione, le scale del Palazzo Papale.

Ospiti “paganti” del Sodalizio il Senatore Fusco, che non ha mancato di vivacizzare la serata interloquendo con i partecipanti e con i Facchini.

L’allegria e la vivacità dei vari spettacoli che animavano la Piazza non hanno, però, attenuato il sentimento che solo il Viterbese prova nei giorni che precedono il 3 settembre. Coinvolta l’intera Piazza in un inno a Santa Rosa promosso dai neofacchini, chiamati sul palco da Sandro Rossi.

Il sodalizio ha rivolto all’Iperconad un sentito ringraziamento per aver collaborato alla complessa gestione delle casse.

Il presidente Mecarini e il capo facchini Rossi, interrogati sulle polemiche sollevate in questi giorni, hanno sorriso, affermando che risponderanno con il portare la Macchina senza alimentare il fuoco. “Siamo stati impegnati con le cene i risultati sono sotto gli occhi di tutti, abbiamo una riunione generale, dobbiamo presenziare al trasporto delle minimacchine e c’è l’impegno della Processione con il cuore di Rosina,e poi il Sollevate e Fermi: non c’è tempo per le polemiche!”

Commenta con il tuo account Facebook