Borgo diVino 2019, si è conclusa la seconda edizione del festival enogastronomico targato Pro Loco Ronciglione con il patrocinio del Comune di Ronciglione.
Obiettivo dell’organizzazione «era realizzare una manifestazione che fosse in crescita esponenziale rispetto allo scorso anno, che rendesse turistico il borgo medievale di Ronciglione, che coinvolgesse l’intero paese.

La Pro Loco di Ronciglione non solo è riuscita in questo, ma le associazioni e le altre realtà del paese si sono date la mano per vivere due serate di divertimento e aggregazione. Il vanto più grande per gli organizzatori è che si svolge, volutamente, senza nessun contributo né sponsor. Un evento di valore, a costo zero per i cittadini e plastic free!

L’associazione Pro Loco ha curato tutto, dall’allestimento all’idea, dalla moneta unica (lo scudo roncionese) alla pulizia finale del borgo. Un’organizzazione che, come per il carnevale, ha lavorato a 360 gradi, senza lasciare nulla al caso.

Un ringraziamento – comunica Pro Loco Ronciglione – va a tutto il consiglio dell’associazione, al gruppo di lavoro dei soci della Pro Loco, agli abitanti del borgo e a tutte le attività e associazioni presenti. Indispensabili, professionali e con un prodotto eccellente le cantine selezionate e partecipanti. 

Grazie a Cantine Capitani, Tenuta Ronci di Nepi, Tenute Piccini, Fattoria Madonna Delle Macchie, Baldinelli Ferri Azienda Agricola, Tenuta Casciani, Vino d’Artista – Famiglia Rocchi, Azienda Agricola Carla Onofri, Caprigliano, Oddero Poderi e Cantine; grazie ad Arché – Piccoli piaceri quotidiani, Associazione Nasi Rossi, Associazione Ussari di Ronciglione, Pompi’s Store, Associazione Pesca Sportiva Lago di Vico, Bistrot 75, Pizzeria Gemini, Rotaract Sutri e Tuscia Ciminia, La Taverna della Canonica, Azienda Agricola Cassanelli, Ass. Bicizingari di Ronciglione, Opificio –Storie di calici & fornelli, Il Rinascimento e A.Ge.R., grazie inoltre alla Sabato Grasso Band, a I Rifflessi, ad Antonio Altissimi, Luca Lollobrigida, Pietro Perelli e Alfredo Mancinelli, grazie a tutti voi il borgo per due sere si è trasformato in una location unica e pronta ad accogliere tantissimi ospiti entusiasti dell’evento!
Grazie ancora alla Croce Rossa di Ronciglione, alla dottoressa Marianna Mariani, a Francesco Marini e Ferrero Ferrari e agli instancabili Giovanni Galotta e Giovanni Monaldi.
Una comunità che lavora insieme per lo stesso scopo è vincente, sempre!».

 

Commenta con il tuo account Facebook