Chiunque svolga un incarico amministrativo, ma anche un privato che deve avere rapporti di affari o sociali con persone lontane dalla propria residenza, ha sperimentato lo spreco di tempo e di denaro, senza contare i rischi indotti, nel viaggiare anche per centinaia di chilometri, solo per un abboccamento di 10 minuti, per una conferenza, un dibattito, un’assemblea ecc.

Un Sindaco che va in Regione per conoscere lo stato di una pratica; la riunione di un direttivo di qualche ente o associazione, magari composto di poche persone; un intervento di un Presidente di qualcosa, oppure quello di alcuni relatori tecnici, anche qui eccetera…

Tutto ciò nell’ante pandemia comportava lo spostamento degli interessati per decine o centinaia di KM., quindi treno, auto, metropolitana, auto personale o taxi; poi altre spese annesse come i catering, bar, ristoranti, hostess, segretarie; un’altra volta eccetera.

Tutto questo ovunque e spesso, tanto da venir definito in generale turismo congressuale ed in particolare attività associative, politiche culturali, sociali.

Oggi, ancora in piena fase di COVID 19, tutto ciò è stato soppiantato da Internet, con piattaforme molto simili sia per funzionamento che efficienza, tipo SKYPE, la prima a connettere persone in gruppi anche se limitati, GOTOMEETING, ZOOM, MEETS ed altri sistemi.

Questa delle videoconferenze è una risposta al contagio ed è anche una piattaforma sulla quale non si è ancora apprezzato il potenziale innovativo che incide alle basi stesse della nostra democrazia, per esempio.

Rivelare che i vertici politici, o amministrativi, o in genere ogni apicalità, sono a distanza di un clic, può produrre effetti inesplorati sulla capacità di partecipazione, critica, trasparenza, ed intervento dei cittadini interessati ed impegnati su un determinato problema.

In un ora di videoconferenza un Capo-Presidente-Segretario-Dirigente o altro può essere costretto a rispondere in tempo reale e più volte a settimana, a domande e chiarimenti sul suo operato; a confrontarsi con numerosi videopresenti (Gotomeeting ha una capacità di interlocuzione di 251 persone, quanti sono i deputati USA); oppure al contrario interrogare la base interessata al suo comando; pensiamo ai Consigli Comunali o Provinciali o Regionali, aperti per ideoconferenza a tutti i cittadini che vi si colleghino.

Insomma Internet ancora una volta si dimostra uno strumento che cambia il nostro stile di vita, che opera per un futuro diverso dal presente e soprattutto dal passato al quale eravamo abituati e conformati.; vogliamo scommettere che il sistema delle videoconferenze anziché diffondersi come strumento di una democrazia, diciamo più diretta o partecipata della presente, finirà per sparire nel post pandemia?

Francesco Chiucchiurlotto