VITERBO – Domenica 8 ottobre 2017, alle 18 (non sabato per rispettare le esigenze della Comunità ebraica) si inaugurerà la XIII Stagione concertistica pubblica dell’Università della Tuscia con Brundibar, Opera per bambini, Musica di Hans Krása su libretto di Adolf Hoffmeister.

​Esecutori​
Orchestra MuSa Classica dell’Università La Sapienza di Roma
Direttore
Francesco Vizioli

Coro dei ragazzi della Scuola media “Angelo Sacerdoti”
della Comunità Ebraica di Roma
Direttore
Angelo Spizzichino

Personaggi e interpreti
Aninka: Lelia Lepore, soprano
Pepicek: Mauro De Santis, tenore
Brundibar: Paolo Camiz, baritono

Uccellino: Giulia Cacciamani, soprano
Gatto: Isabella Amati, mezzosoprano
Cane: Giorgio Monari, tenore
Lattaio: Claudio Spina, tenore

Voci recitanti del progetto Theatron, coordinate da Francesca Pimpinelli

In collaborazione con
Fondazione Museo della Shoah
Fondazione Carivit
Rotary Roma ovest

Indipendentemente dalla tragica sorte subita​ dall’Autore e dai ragazzi che eseguirono più volte Brundibar nel campo di concentramento ​nazista ​di Terezin (Theresienstadt)​, la fiaba musicale è divertente, leggera​ e accessibile ad un pubblico di ragazzi.

Da quest’ anno sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento ai 24 concerti della Stagione al costo di 170 euro invece di 216. Quanti sono interessati sono pregati di recarsi al botteghino dell’Auditorium il giorno dell’inaugurazione, Domenica 8 ottobre, con sensibile anticipo rispetto all’inizio del concerto, dalle ore 16.

Per l’inaugurazione della Stagione si segnala la presenza, nella saletta antistante l’Auditorium, del “Banco di assaggio” di una delle Aziende agricole più prestigiose del Lazio, “Casale del Giglio”, che al termine del concerto, intorno alle 19,30, presenterà sette etichette di vini.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email