Il sindaco Grassotti e l’intera amministrazione comunale ringraziano il gruppo comunale nell’attività di sostegno alla popolazione

Il gruppo comunale di Protezione Civile di Vitorchiano, fin dai primi giorni dell’emergenza Covid-19, non ha mai fatto mancare il proprio impegno verso tutte le esigenze e le attività collegate a quanto stiamo attraversando. Un lavoro straordinario ed encomiabile che, quando la situazione lo consentirà, non mancheremo di valorizzare e di raccontare ai cittadini in modo ancor più approfondito e dettagliato di quanto non sia stato fatto finora“: queste le parole del sindaco di Vitorchiano, Ruggero Grassotti, nei confronti dei volontari della Protezione Civile locale, coordinato da Igor Picchi e dal consigliere delegato Fabio Fanelli.

In stretta collaborazione con il primo cittadino, in qualità di responsabile della pubblica sicurezza e della gestione dell’emergenza sul territorio comunale, l’attività di supporto alla popolazione è portata avanti da 25 volontari per un totale, finora, di 1210 ore di servizio prestato. Il numero telefonico dedicato (392.5550283) ha ricevuto, in questo periodo, 318 chiamate. Il Comune e la Protezione Civile sono in prima linea in una serie di servizi attivati, a partire dalla consegna dei farmaci ai cittadini over 65, considerati una delle fasce più fragili e a rischio di contagio, con 385 farmaci consegnati fino ad oggi, quindi lungo un periodo di oltre 6 settimane.

Il gruppo di Protezione Civile si è occupato, inoltre, dell’iniziativa “Carrello Amico“, finalizzata alla raccolta di generi alimentari e prodotti di prima necessità donati dai clienti degli esercizi commerciali e consegnati dai volontari alle famiglie che ne hanno maggior bisogno. Quindi, la Protezione Civile ha prestato la propria attività anche al di fuori del territorio comunale, provvedendo al ritiro di medicinali presso la farmacia dell’ospedale Belcolle di Viterbo e a consegne da effettuare presso la Cittadella della Salute della Asl.

Non va poi dimenticata – continua il sindaco – la distribuzione dei dispositivi di protezione: fin dall’inizio dell’emergenza, abbiamo cercato di sostenere le categorie più fragili della popolazione e abbiamo quasi ultimato la distribuzione di un kit di 4 mascherine chirurgiche monouso a tutti gli over 65 e alle persone che si trovano nelle situazioni più critiche, come quelle che devono recarsi presso ospedali e strutture sanitarie per effettuare delle cure o che devono obbligatoriamente andare al lavoro. In particolare, abbiamo aiutato i commercianti del paese con due distribuzioni di mascherine. In totale sono oltre 3500 le mascherine consegnate, a cui si aggiungono oltre 70 buoni spesa e più di 10 dispositivi per la didattica a distanza“.

Comune e Protezione Civile hanno infine attivato un servizio gratuito di supporto psicologico telefonico in collaborazione con l’Associazione Nazionale Psicologia dell’Emergenza rivolto a cittadini, medici, operatori sanitari, soccorritori, forze ordine, un servizio curato da professionisti volontari specializzati in psicologia dell’emergenza e iscritti all’ordine professionale degli psicologi (tel. 800.938870 – 339.5893978 – tutti i giorni orario 8-20 – [email protected])