PIANSANO – Da Piansano all’Alta Pusteria per incontrare il mondo. L’Associazione Corale Piansanese “Tonino Imperiali”, presieduta da Vincenzo Belano e diretta dal maestro Giuseppe Talucci, si appresta a partecipare alla diciottesima edizione dell’Alta Pusteria International Choir Festival (www.festivalpusteria.org).

 

Il gruppo vocale, attivo a Piansano fin dagli anni Settanta, parteciperà dal 24 al 28 giugno alla manifestazione internazionale di canto corale che si terrà in Alta Pusteria, zona montana situata tra Italia e Austria. Il festival vedrà la partecipazione di 73 gruppi corali provenienti da tutto il mondo, con rappresentanze, tra le altre, di Australia, Stati Uniti, India, Russia, Finlandia, Islanda, Israele, Sudafrica. L’Italia sarà presente con cori che arriveranno da dieci regioni; per quanto riguarda il Lazio, sono iscritti due cori di Roma e appunto quello di Piansano.

 

“Per i nostri venticinque coristi – afferma Belano – si tratterà sicuramente di un’esperienza umana unica, gratificante e di crescita in termini qualitativi. Tutti noi abbiamo dimostrato fin da subito il massimo entusiasmo e una forte volontà di partecipare a un evento che farà conoscere Piansano su un palcoscenico internazionale”. La Corale Piansanese “Tonino Imperiali” si esibirà in quattro concerti: giovedì 25 giugno (ore 21) a Sillian, centro dell’Austria, presso la locale Chiesa di Santa Maria; venerdì 26 giugno (ore 17) a Dobbiaco (BZ) presso il Teatro Mahler; sabato 27 giugno (ore 12.30) al castello di Monguelfo (BZ) e la sera stessa (ore 21) di nuovo a Dobbiaco nella Chiesa di San Giovanni.

 

Il coro diretto dal maestro Talucci proporrà un repertorio che, in funzione della tipologia dell’esibizione (concerto, rassegna, giornate-incontro), privilegerà il genere sacro-religioso di autori antichi e moderni di maggiore levatura artistica alternato a brani di coralità folklorica e popolare maggiormente rappresentativa del territorio di appartenenza, a volte rivisitata ed arricchita con particolari armonizzazioni. Un particolare accento verrà messo sui brani in repertorio (alcuni dei quali creati e armonizzati appositamente per il coro piansanese) dell’indimenticato maestro Vincenzo Rivoglia, per molti anni direttore, autore e carismatico punto di riferimento dell’Unione Musicale Viterbese “Adriano Ceccarini”.

 

L’organizzazione e la partecipazione al 18° Alta Pusteria International Choir Festival, “impegnativa anche dal punto di vista economico – conclude Belano – ha riscosso il plauso di alcune realtà imprenditoriali locali e del Comune di Piansano che, attraverso il sindaco Andrea Di Virginio, ha dimostrato speciale sensibilità per questo importante evento, non solo una prestigiosa vetrina internazionale per il paese ma anche espressione culturale di indubbio valore. A tutte queste realtà che hanno dimostrato attenzione per l’attività da noi sempre svolta anche in ambito sociale e a servizio della comunità piansanese, va il doveroso e sincero ringraziamento di tutto il gruppo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email