ORTE – Una mostra dove sono esposte tele, ceramiche, fotografie, manoscritti, che in qualche modo possano trasmettere emozioni uniche, le stesse che gli artisti hanno provato nel realizzarle. E’ quella che ha allestito ad Orte, presso la sala Proba Falconia, l’associazione “Un cuore per Orte”, in collaborazione con “Città giardino 1905 per la qualità urbana” e l’associazione di Terni “Montem Arte”, che hanno voluto esprimere il loro amore per la cultura ed il dialogo tra i cittadini. All’inaugurazione, giovedì 12 febbraio, ha partecipato il consigliere regionale Enrico Panunzi, che ha rivolto parole di elogio e incoraggiamento agli organizzatori della manifestazione culturale. Anche il sindaco di Orte, Moreno Polo, e l’assessore al Commercio, Roberta Maccaglia, hanno portato il saluto e l’incoraggiamento dell’amministrazione comunale. A seguire una conferenza di don Roberto Bizzarri, dedicata all’area archeologica del porto fluviale romano di Seripola (II secolo avanti Cristo), che sorgeva sul Tevere in un punto di confine tra Lazio ed Umbria. Tra le finalità della conferenza (e della mostra) anche quella di promuovere dialoghi e momenti aggregativi tra culture regionali, che nel caso di specie stentano a instaurare rapporti e scambi culturali, pur essendo divise soltanto dal Tevere.

 

La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 15 febbraio, dalle 16 alle 19. L’associazione “Un cuore per Orte”, animata da Valentina Polo, David Fidenzi e da un variegato gruppo di cittadini, vuole sensibilizzare la popolazione sulla “scoperta e riscoperta” della cittadina, cogliendo sul territorio “le pluralità di vita, ritmi e relazioni umane, che possono essere attraversate frettolosamente e distrattamente, oppure ammirate, vissute o migliorate”. L’associazione invita alla collaborazione tutti coloro che condividono le sue finalità con alcuni scopi specifici: pulizia e riqualificazione delle aree verdi, un progetto giovani per dare voce e spazio ai ragazzi di Orte, progetto ”sportello amico” per dare ascolto a chi ne avesse bisogno, momenti di dialogo e integrazione sociale.

 

Tra le varie associazioni turistico-culturali e di volontariato, ha dato il suo sostegno all’iniziativa l’associazione “Cittàgiardino1905 per la qualità urbana”, in considerazione della piena identità di intenti e finalità di promozione e qualificazione del territorio delle due associazioni (azioni culturali, interculturali e sociali), che stanno proficuamente collaborando all’organizzazione di manifestazioni e appuntamenti di dialogo e promozione

Commenta con il tuo account Facebook