Matteo Biscetti

VITERBO – Domenica 17 dicembre alle ore 18, nella Chiesa del Gonfalone (via Cardinal La Fontaine), si terrà uno speciale concerto che si svolge nell’ambito del Festival “I Bemolli sono Blu” e in collaborazione con la rassegna internazionale Europe du piano-Piano aux Jacobins di Toulouse (Francia).

Protagonista assoluto della serata è il famoso e giovane musicista viterbese Matteo Biscetti che eseguirà partiture per pianoforte di compositori russi, ognuno con uno stile unico e una personalità ben precisa e diversa dall’altro.

Programma: Sergej Rachmaninov: Momenti Musicali op.16 n.1 e 5; Sergej Prokofiev: Sonata n. 3 op. 28; Modest Musorgskij: Quadri di un’esposizione.

Matteo Biscetti – Si è diplomato in Pianoforte nel 2008 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “C.G. da Venosa” di Potenza con il M° Demetrio Massimo Trotta e laureato nel 2012 in Discipline Musicali ad Indirizzo Interpretativo in Pianoforte Solistico con 110 e lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Briccialdi” di Terni sotto la guida del M° Carlo Guaitoli.

Nel 2011 ha inoltre conseguito il diploma del Corso Superiore Biennale Internazionale di alto perfezionamento pianistico sotto la guida del M° Pier Narciso Masi presso l’Accademia Musicale di Firenze. Ha seguito masters e corsi di alto perfezionamento pianistico con i Maestri Sergio Perticaroli, Alexander Lonquich, Anna Kravtchenko, Jerome Rose, Roberto Plano, Benedetto Lupo, Bruno Canino e Daniel Rivera, in fortepiano e clavicembalo con il M° Andrée Darras, in duo pianistico e musica da camera con il M° Angelo Pepicelli e in organo e composizione organistica con il M° Ferdinando Bastianini.

E’ risultato vincitore di oltre 40 premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali in varie città italiane. Recentemente è risultato finalista del prestigioso Concorso Pianistico Internazionale “Città di Caraglio”.  Grazie alla vincita di una borsa di studio, dal 2011 al 2012 ha frequentato i corsi di perfezionamento musicale presso il C.E.T. di Mogol (Centro Europeo di Toscolano – Università Europea della Musica) conseguendo il Diploma di Compositore di Musica Leggera.  Intensa l’attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche nell’ambito di importanti programmazioni artistiche organizzate da diversi enti musicali italiani.

Negli anni 2008, 2011, 2013, 2015, 2016 e 2017 ha tenuto dei recital per la Stagione Concertistica dell’Università della Tuscia, nel 2012 per la Filarmonica Umbra di Terni, nel 2015 per la stagione teatrale del Teatro Studio Keiros di Roma e nel 2016 per la XXXIII Stagione della Società dei Concerti di Milano presso l’Auditorium Gaber-Grattacielo Pirelli.

Nell’edizione 2010 del Tuscia Operafestival ha suonato il Concerto per Pianoforte e Orchestra KV 467 di W.A. Mozart accompagnato dall’Orchestra Sinfonica del Festival diretta dal M° Stefano Vignati. Il 16 marzo 2011, in occasione della Notte Tricolore per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, ha tenuto un recital presso Palazzo “Panciatichi e Bastogi”, sede della Regione Toscana a Firenze. Nel 2012 ha eseguito il Concerto per Pianoforte e Orchestra op. 25 n°1 di F. Mendelssohn presso il Teatro Comunale “S. Secci” di Terni con l’Orchestra dell’Istituto Musicale “Briccialdi” diretta dal M° Fabio Maestri. Ha suonato al cospetto di S.S. Papa Benedetto XVI in occasione della Visita Pastorale a Viterbo nel 2009 presso la Basilica Santuario di S. Maria della Quercia. Nel 2015 ha eseguito il 2° Concerto per Pianoforte e Orchestra di F. Liszt con l’Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau (Romania) diretta dal M° Ovidiu Balan in occasione del prestigioso 25° Concorso Pianistico Internazionale “Città di Cantù” nel quale è arrivato semifinalista.

Prosegue il suo perfezionamento pianistico con i Maestri Carlo Guaitoli e Enrica Ciccarelli.
È docente di pianoforte presso il Liceo Musicale “S. Rosa da Viterbo”.

Il Festival sinfonico “I Bemolli sono Blu” (15 ottobre-18 dicembre 2017), che si avvia alla conclusione dopo il plauso della critica e il successo di pubblico, è proposto dall’Associazione Musicale Muzio Clementi ed è dedicato a Claude Debussy (1862-1918) nel centenario della morte. Direttore artistico maestro Sandro De Palma. Il progetto ruota attorno a quattro linee programmatiche musicali e artistiche dai titoli: Debussy e il suo tempo; Piovono Coriandoli; Miti di Ieri e di Oggi; Suoni dello Spirito. Hanno già partecipano al Festival artisti illustri ed interpreti di autori di raro ascolto.

Commenta con il tuo account Facebook