L’associazione italiana arbitri di Viterbo è in fibrillazione. Infatti, venerdì 23 novembre 2018, alle ore 18.30, nella sede di via San Pietro, si svolgerà la visita del presidente nazionale dell’Aia Marcello Nicchi, che sarà accompagnato da Luca Palanca presidente del comitato regionale arbitri del Lazio.

L’occasione per l’arrivo a Viterbo del massimo dirigente dei fischietti italiani, è la premiazione del viterbese Umberto Carbonari, al quale Nicchi consegnerà l’attestato dei cinquanta anni d’iscrizione al sodalizio arbitrale.

Umberto Carbonari è stato per ben ventuno anni presidente della sezione Aia di Viterbo e per questo è soprannominato “il presidentissimo”. Dal 2009 è membro del comitato nazionale dell’Aia, organismo di vertice dei direttori di gara italiani, ed è uno dei più stretti collaboratori del presidente Nicchi, al quale è legato da una profonda amicizia.

In festa i fischietti viterbesi, che vedono da sempre in Carbonari un sicuro punto di riferimento. “Siamo felici che ancora una volta il presidente Nicchi ci onori della sua presenza – commenta Luigi Gasbarri, presidente della sezione Aia di Viterbo – l’attestato di appartenenza associativa che sarà consegnato a Umberto è il coronamento di una carriera arbitrale fantastica, iniziata tanti anni fa come direttore di gara, proseguita con l’impegno di presidente di sezione e coronata dalla elezione a componente del comitato nazionale dell’Aia, carica che Carbonari ricopre da nove anni con impegno, sacrificio e dedizione. Grazie Umberto – conclude Gasbarri, anche a nome degli associati di Viterbo – per quello che hai dato e per quello che ancora saprai donare a questo nostro sodalizio.”

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email