VITERBO – Presso la palestra del Campo Scuola di Viterbo sabato 3 luglio, circa 45 tecnici provenienti dalla nostra provincia, molti dalla nostra regione ma anche dalla Toscana e dall’Umbria, hanno assistito alle due relazioni del Prof. Francesco Angius; la prima imperniata sulla preparazione dell’atleta di alta qualificazione e l’altra su quella giovanile, evidenziando, cosa molto importante, il filo rosso che le unisce ed al tempo stesso le differenzia.

 

Il Prof. Francesco Angius tecnico della nazionale italiana di atletica leggera, autore di numerose pubblicazioni, studioso dei fenomeni metodologici e didattici della motricità legata anche alla nostra disciplina, non è nuovo ad incontri di questo genere a Viterbo, ed ogni volta ha riscosso il plauso dei partecipanti. Una lezione molto precisa e puntuale, con riferimenti storici, relativi all’evoluzione del concetto di metodologia dell’allenamento, fino ad arrivare alle attuali concezioni dello stesso, sicuramente meglio mirate e più razionali rispetto al passato. Particolarmente interessante ed innovativa la concezione dell’allenamento per blocchi, mirati al conseguimento di determinate abilità che si armonizzano tra loro in una visione conseguenziale.

 

L’analisi di foto e filmati relativi alle progressioni didattiche dei giovani lanciatori hanno reso la lezione più accattivante e facile da seguire, ma soprattutto molto chiara anche negli aspetti tecnico scientifici, quali i sistemi anatomofisiologici e coordinativi che li sostengono. Tutti gli atti del convegno sono stati messi gentilmente a disposizione, dal Prof. Angius, del nostro Comitato e possono essere richiesti alla nostra segreteria.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email