I Lancers vincono 5 a 3 sabato, mentre domenica la pioggia rimanda tutti alla prossima settimana

Come previsto, grande spettacolo al Porroni nella prima partita della finale dei play-off per la promozione in A2: due grandi squadre, che si sono affrontate a viso aperto in un clima di grande sportività, due grandi lanciatori che hanno sorretto per mano le proprie squadre lanciando una partita completa ed un grande pubblico, accorso numeroso, che ha sostenuto a gran voce il Montefiascone, spellandosi le mani alle spettacolari azioni che entrambe le squadre hanno concretizzato.

Questi gli ingredienti di una bellissima ed equilibrata partita, decisa solo da episodi che, questa volta, hanno favorito i bianco-blu. Infatti le squadre si sono quasi equivalse nelle valide (8 per il Montefiascone 10 per i toscani), mentre i Lancers hanno pagato poco i 5 errori difensivi, 3 in più dei montefiasconesi, che hanno lasciato un uomo in più in base.

Dobbiamo sottolineare che nei Lancers hanno dato un grande contributo alla vittoria due giocatori di gran classe, che nel 2018 hanno giocato in serie A1 con il Sesto Fiorentino: il cubano Diaz, interbase, autore di 2 valide e pregevoli giocate difensive, ed il lanciatore dominicano Perez Silfa (8 k, 8 valide concesse e 1 base su ball) che ha tenuto a bada le mazze falische. Ma nel confronto il lanciatore del WiPlanet Matteo Carletti non ha certo sfigurato; più giovane di 10 anni, ha ottenuto 2 strike out in più, concedendo 2 valide in più, ma con zero basi su ball ed un colpito.

Il confronto dei lanciatori è stato il motivo tecnico della partita, che si è decisa forse al 6° inning, quando un errore iniziale della difesa falisca seguito da due valide consecutive consentiva ai Lancers di segnare i 3 punti che hanno praticamente deciso il punteggio finale.

Da sottolineare alcune splendide azioni difensive in terza base di Leonardo Ceppari, che ha sostituito alla grande Bryan Gomez spostato all’esterno centro e autore di due valide.

È stata una bellissima partita, molto tirata e combattuta, tra due squadre che meritano entrambe la promozione – ci ha dichiarato il Direttore Sportivo dei Lancers Daniele Ciappi – decisa solo da alcuni episodi. Mi fa piacere sottolineare come la grande tensione in campo non ha mai portato a mancanza di correttezza tra i giocatori, che si sono profondamente rispettati. Per noi, come immagino per il Montefiascone, questo è un grande valore”.

Tifoso d’eccezione l’Assessore allo Sport Paolo Manzi, che sta aumentando la competenza tecnica “Vorrei poter aiutare la nostra squadra a vincere questa finale – ha dichiarato – Se lo merita e sta rappresentando con onore i colori giallo-verdi. Sono certo che i tecnici e i dirigenti sapranno trovare le soluzioni per rifarsi nelle prossime settimane”.

Domenica mattina era in programma la seconda partita, con possibilità di recuperarla nel pomeriggio. Ma la pioggia, non forte ma insistente, non ha consentito la disputa dell’incontro, dato che il baseball ha tecnicamente bisogno di un terreno asciutto o quasi.

La seconda partita è quindi rinviata, salvo diverse decisioni della Federbaseball, a sabato prossimo alle 15 sempre a Montefiascone, facendo così slittare il ritorno a Lastra a Signa per il 5 e 6 ottobre.

Siamo certi che i giallo-verdi utilizzeranno la meglio questa settimana aggiuntiva per migliorare la propria prestazione in particolare in battuta, ritornando alla forma della parte centrale del campionato.

Commenta con il tuo account Facebook