VITERBO – Domenica senza partite per la Defensor che, nonostante l’impegno della dirigenza, non ha trovato avversarie con cui poter disputare l’ultima amichevole prima del via ufficiale della stagione in serie A2. Sabato prossimo infatti, 10 ottobre, la formazione gialloblù sarà di scena a Salerno nel match che segnerà il via della stagione nel secondo campionato nazionale; dopo cinque settimane di allenamenti e test amichevoli, compresa la partecipazione a due tornei, è arrivato il momento di fare un bilancio e capire come la squadra di coach Scaramuccia si stia avvicinando all’esordio ufficiale.

 

“Sono soddisfatto del lavoro svolto dall’inizio della preparazione – ha dichiarato il tecnico viterbese – ma c’è grande apprensione per via di alcuni infortuni che ci sono capitati proprio in questo ultimo periodo e che condizioneranno anche la gara di Salerno. Penso in particolare a Lorenza Spirito che è ferma dal torneo di Santa Marinella e che, al 90%, non potrà scendere in campo per la prima di campionato; se non ci saranno novità dovrebbe riprendere la piena efficienza fisica per la seconda partita, quella del 17 ottobre in casa contro Viareggio”.

 

Qualche guaio fisico anche per altre due giocatrici importanti della squadra viterbese: “Giulia Ciavarella si è sottoposta ad accertamenti per capire la gravità dell’infortunio alla coscia subito a Palermo e siamo fiduciosi perché possa riprendere presto ad allenarsi. Annamaria Romagnoli invece è alle prese con una fastidiosa tonsillite ma entrambe dovrebbero essere arruolabili per Salerno. Certo è che questi ultimi contrattempi non ci hanno permesso di lavorare come avremmo voluto”.

 

La determinazione per fare bene non manca comunque al coach viterbese: “Affronteremo il campionato con la massima determinazione, consapevoli delle difficoltà che attendono una squadra giovane come la nostra impegnata a raggiungere l’obiettivo salvezza. Sto ripetendo sin dall’inizio a tutte le ragazze, soprattutto alle più giovani, che voglio vedere impegno e concentrazione da parte di tutte perché tutte potranno avere spazio e minuti nelle rotazioni, a patto di meritarselo”.

 

Accanto alla prima squadra c’è grande lavoro anche per il settore giovanile che, quest’anno, proverà a riportare finalmente Viterbo alle finali nazionali in almeno una categoria. La prima a partire sarà l’under 18 il cui campionato scatterà il 21 ottobre prossimo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email