Si ferma a L’Aquila la striscia di sei vittorie consecutive della WeCOM-Ortoetruria che cede ai meritevoli padroni di casa i due punti in palio.

Non bella come nelle ultime uscite la Stella Azzurra Viterbo che, ferma restando la buonissima prova degli avversari, ha però molte attenuanti da poter invocare. Oltre la indisponibilità di Manzo, i biancostellati scendono in campo privi di Bantsevich, infortunatosi nell’ultimo allenamento di venerdì scorso e perdono Meroi causa uno scontro del tutto fortuito a poco più di 4 minuti dalla fine con i viterbesi del tutto in partita. Le rotazioni si fanno cortissime e la contemporanea inedita imprecisione al tiro dei realizzatori viterbesi, in serata non brillantissima, fa il resto.

Partita comunque agonisticamente valida, giocata in equilibrio per lunghi tratti, con gli abruzzesi che tentano di scappare nel punteggio un paio di volte (37-27 nel secondo quarto, 50-40 nel terzo) ripresi da due belle reazioni degli ospiti che riescono anche a portarsi in vantaggio a meno di 7’ dalla conclusione (53-52), prima di un finale nel quale i ragazzi di Fanciullo non riescono però a dare continuità al loro gioco come accaduto nelle ultime gare disputate.

Al team della Tuscia è sembrato mancare, come già manifestatosi nella precedente trasferta di Mondragone, quel giusto approccio mentale alla gara che ha impedito alla WeCOM-Ortoetruria di imporre il proprio gioco, adattandosi invece a quello degli avversari. Un errore di valutazione che ha penalizzato i biancoblu, per lunghi tratti apparsi privi di quella brillantezza e di quella capacità di reazione nei momenti difficili dell’incontro che sono state sino ad oggi le caratteristiche vincenti della Stella. Una battuta d’arresto che certamente ci può stare, ma che è fondamentale debba servire di lezione per i futuri impegni, cominciando da quello di domenica prossima al PalaMalè contro la Fortitudo Isernia, match che chiuderà un girone di andata giocato ad altissimi livelli.

Tra i biancostellati, Cittadini, Meroi e Casanova i migliori. Nei padroni di casa molto buona la gara di tutta la squadra, con una citazione particolare per Cecchi, Antonini e Nardecchia.

WeCOM-ORTOETRURIA STELLA AZZURRA VT 60: Price 9, Giannini 10, Cittadini 19, Comastri, Vigori 9, Manzo ne, Bertini 2, Meroi 3, Taurchini 2, Casanova 6, Bantsevich ne. Coach: U. Fanciullo

NUOVO BASKET AQUILANO 69: Miconi ne, Caldarelli, M. Nardecchia, Aristotile 9, N. Nardecchia 10, Cicivè 8, Provenzani, Antonini 9, Cecchi 17, Caridi 10, D’Ambrosio 6.

Coach: F. D’Addio. Ass.te: L. Di Sabbato

Parziali: 16-23/16/16/13-13/15-17

Rimbalzi: Cecchi 13, Cicivè 12, Price 8

Assist: Cecchi 6, Cicivè 5, Giannini 4, Meroi 3