VITERBO – Bell’esordio per i ragazzi dei Mister Pierluigi Bertuccini e Massimo Brodi nella prima gara giocata davanti al proprio pubblico al campo sportivo del Barco nell’esordio nel campionato di Serie D.

La gara con il Fiumicino ha rappresentato l’esordio assoluto del Barco Murialdina nello sport del Calcio a 5 sul proprio campo realizzato recentemente. Grande era l’attesa nel club rionale per questa prima gara visto che l’impegno nel calcio a 5 è per il club viterbese una novità assoluta che si affianca quest’anno al rientro nei dilettanti con la squadra di Mr. Fortini, vittoriosa anch’essa nella gara interna con l’Unione Alta Tuscia nel campionato di Terza Categoria.

Approcciamo l’impegno del calcio a 5 con grande serietà, ha dichiarato il Presidente Sergio Pollastrelli, come completamento della nostra offerta sportiva nel mondo del calcio viterbese.

Siamo convinti di aver allestito, grazie all’impegno dei Mister Bertuccini e Brodi e del capitano Alberto Ansalone, un gruppo giovane e competitivo che può dire la sua nel campionato di Serie D regionale.

La gara con il Fiumicino ha visto il 5 di Mr. Bertuccini sempre in dominio del match e sempre avanti nel punteggio. Soprattutto nel primo tempo di gioco i ragazzi viterbesi hanno effettuato delle giocate davvero di qualità, con i fantasisti Cappetti e Hernandez in grande forma che hanno trascinato il resto della squadra. Nella ripresa la formazione del Barco Murialdina ha saputo contenere con ordine il ritorno degli avversari vogliosi di rimettersi in gioco.

Il punteggio di 6-3 comunque fissa bene la differenza vista in campo tra le due formazioni.

Per il Barco Murialdina sono scesi in campo Alessandro Pecci, Maurizio Ricci, Hernandez Camacho, Alberto Ansalone, Federico Fersini, Gabriele Baggiani, Davide Lelli, Fabrizio Leni, Emanuele Zanoni, Danilo Melone, Giuseppe Pezzella, Lorenzo Cappetti.
Allenatori: Pierluigi Bertuccini e Massimo Brodi.
Dirigenti: Francesca Del Giudice e Nicoletta Grazini.

I ragazzi dei Mr. Bertuccini e Brodi al termine della gara hanno voluto dedicare la vittoria al loro compagno di squadra Emanuele Zanoni alle prese con un difficile problema famigliare.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email