TARQUINIA – Fine Campionato da incorniciare per un Etruria calcio che supera meritamente i freschi campioni della Corneto Tarquinia. In una mattinata domenicale di primavera inoltrata infastidita da raffiche di vento, primo tempo sonnolento tra due squadre che si annullano a vicenda. Timidissime e in perfetto equilibrio le occasioni da rete.

 

Per i locali ci provano dalla distanza Ceccobello e Pagliaccia, per i tirrenici Suljemani e Crogna. L’immediata accelerazione ripresa targata Etruria calcio, manda letteralmente in tilt nel giro di sei minuti la retroguardia ospite. Gioco veloce e rapido esalta la fase di doppia finalizzazione targata Monachino. Encomiabile reazione ospite che non fa altro comunque che esaltare la quadratura e la tonicità del reparto locale. Al 24° Fabrizio De Alexandris supera con un pallonetto Bredi. Rapido a capire tutto il difensore Gabriele Casaccia che caccia fuori la palla dalla porta. Sedici minuti dopo ci prova Crogna . Bredi per l’occasione sciorina la migliore “versione saracinesca” deviando angolo la sfera. All’ultimo giro di lancetta d’orologio è la volta di Vagni. Sul suo colpo di testa presa bloccata sicura e precisa di Bredi.

 

2 Etruria Calcio: Bredi, Zucca, Gabriele Casaccia, Bedini (1° St Pallotta), Lorenzini, Ceccobello (37° St Messabih), Monachino (30° St Canuzzi), Pagliacci (21° St Grani), Mincini (1° St Rocchi), Aprea (9° St Belardi), Coccetti. Allenatore: Danilo Casaccia

 

0 Corneto Tarquinia: Piergentili, Padovani (1° St Fabrizio De Alexandris), Daniele De Alexandris, Crogna, Pascucci (17° St Vagni), Rosati, Pestelli, Sensini, Suljemani, Sciarra (6° St Manglaviti), Di Carlo (4° St Canesio). Allenatore: Blasi

 

Arbitro: Anzalone di Viterbo

 

Reti: 4° st Mincini (EC), 10° st Mincini (EC)

 

Note: Ammoniti 43° st Canesio (CT)

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email