Arriva sul finire della conferenza stampa del club Favl Cimini Viterbo di ieri sera, la dichiarazione della Sindaca Frontini: “Lo Stadio Rocchi aperto a tutte le società sportive viterbesi che ci vogliono giocare“.

Non poco ci ha sorpresi che dopo tre mesi di trattativa diretta per superare ostacoli di vario genere, non solo formali, ora si possa giocare al “Rocchi” in affidamento diretto e magari gratis.

È stato fatto di tutto per affossare la principale squadra cittadina che avrebbe pagato il canone, le utenze e le migliorie per poi assegnarlo, ma a chi?

In settant’anni solo durante i lavori nel quartiere Palazzina era rimasto così a lungo senza calcio. Noi, come si evince dalla Pec fatta dopo le dichiarazioni della Sindaca, siamo ancora disponibili a giocare al Rocchi.