etruria

Un Tarquinia in evidente soggezione tattico-tecnica soprattutto nella ripresa riesce in una maniera o nell’altra a centrare il pass qualificazione. Stradominanti gli aquesiani in grado di sciorinare la migliore prestazione stagionale. Cinque le occasioni nel primo tempo. Pallonetto di capitan Colonnelli fuori di poco al 9°, tiro di Broccatelli a lato quattro minuti dopo, conclusione di Isla Cacciavillani salvata miracolosamente sulla riga da Vincenzi e, su calcio d’angolo di Zagarella, presunto tocco di mano di Martelli ad anticipare il colpo di testa di Bellacima (l’arbitro fa ampi gesti di proseguire). Roccisano, Loi e Patorelli vengono fermati al tiro da Calzà.. La rete di Nuccioni al 7° della ripresa su calcio d’angolo di Zagarella e tapin di testa di Cacciavillani lancia un secondo tempo gialloblù da incorniciare. Subita la rete nell’unica azione tirrenica degna di nota (cross di Gravina e testata vincete di Catracchia al 16)°, la Vigor straripa. Verri impegna Iacomini dalla distanza, la conclusione di Frosinini viene ribattuta sulla riga da Gallinari, Broccatelli trova la rete della speranza al 27°, due minuti dopo Zagarella spara di poco alto, tapin di Cacciavilllani deviato da Iacomini ed, infine, al 39° mischiona in prossimità della riga con conclusione di Verri che secondo gli aquesiani ha oltrepassato la riga. L’arbitro fa ancora cenno di proseguire.
SPOGLIATOI – Esplode d’entusiasmo lo spogliatoio del Tarquinia : “Difficile veramente giocare su un campo così pesante”, sottolinea il Tecnico Stefano Del Canuto. “e quindi commentare la prestazione dei miei. La Vigor doveva recuperare e quindi era chiamata a fare la partita. Noi abbiamo messo in mostra grinte e carattere per arginare e centrare la qualificazione contro una formazione piena di giocatori di talento”. Soprattutto ennesimo dopopartita contro i Direttori di gara per la Vigor: “Siamo veramente dispiaciuti di uscire così. Ma possiamo orgogliosamente dire di farlo a testa altissima. Basta pensare che in 180 minuti di Coppa abbiano subito solo due tiri in porta ed abbiamo avuto dieci occasioni da rete. Ma contro chi non ci ha concesso due calci di rigore solari e una rete regolare si è potuto oggi fare davvero poco. Un bravissimi a tutti i ragazzi”. Rincara la dose il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri : “Ennesima giornata di vergogna arbitrale”, sottolinea, “Non ci è stato concesso un rigore sacrosanto, ne una rete regolare. Già prima dell’inizio gara avevano deciso che dovevamo uscire. Sicuramente la presenza di una Vigor ad alti livelli da fastidio a qualcheduno”.

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE – ASD CORNETO TARQUINIA 2-1
(PRIMO TEMPO 0 – 0)
POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Calzà, Fanelli, Zagarella, Frosinini, Nuccioni, Bellacima, Broccatelli, Clonnelli, Isla Cacciavillani, Verri, Saleppico (25° pt Di Giacomo)
A DISPOSIZIONE: Perri, Ricci, Menci, Bartoccini
ALLENATORE: Fatone

ASD CORNETO TARQUINIA: Iacomini, Martelli, Gravina, Gallinari, Roccisano, Vincenzi, Loi, De Santis (26° st Suriano), Catracchia, Pastorelli (32° st Antonini), Raffaelli
A DISPOSIZIONE: Desini, Troili, Massaini, Federici
ALLENATORE: Del Canuto

ARBITRO: Luigi Pica di Roma I codiuvato dall’assistente 1 Alessandro Rapiti di Viterbo e assistente 2 Mario Santostefanno

MARCATORI: 7° st Nuccioni (PVA), 16° st Catracchia (CT), 27° st Broccatelli (PVA)

NOTE: Ammoniti 11° pt Nuccioni (PVA), 41° pt Isla Cacciavillani (PVA)

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email