Carbognano-Ortoetruria C5
Vittoria importantissima della prima squadra Carbognanese che espugna, con un bel 4 a 7, il terreno sardo del San Paolo Cagliari C5.
Partita dura e difficile, contro un Cagliari davvero agguerito e determinato che ha lottato su tutti i palloni dal primo all’ultimo minuto.
Non una delle migliori prestazioni tecniche dei ragazzi di mister Cervigni che hanno messo in campo carattere e concentrazione per riuscire ad avere la meglio di questo Cagliari rinnovato, gagliardo ed organizzato.
3 punti pesanti che portano i ragazzi cimini a 15 punti, a metà classifica, in zona al momento tranquilla.
Primo tempo combattuto ed equilibrato.
I cimini partono meglio, ma alla prima palla errata in uscita subiscono il vantaggio di casa.
1 a 0.
Il “Palaconi” sale di giri, ma i gialloverdi rimangono freddi e riescono dopo poco a raddrizzare il parziale con la rete del pari di Massimo Nunzi.
IL San Paolo paga l’aggressività raggiungendo presto il bonus dei 5 falli.
Il Carbognano/Ortoetruria , a metà tempo, passa in vantaggio: è Stefano Carosi a spedire la palla dell’ 1 a 2 sotto l’incrocio dei pali.
Gli ospiti avrebbero 2 tiri liberi per allungare ancora, mail portiere e poi il palo tengono lo score sull’1-2.
A 3’dalla fine succede di tutto: su una ripartenza il Cagliari pareggia e subito dopo passa avanti su uno svarione della retroguardia carbognanese.
I cimini hanno la forza di reagire immediatamente e, sulla terza libera, Stefano Carosi realizza il 3-3 di fine tempo.
Nella ripresa, la prestazione dell Ortoetruria sale di livello: Bernal porta immediatamente avanti i cimini ed i viterbesi potrebbero allungare in ripartenza, fallendo tuttavia per poca precisione nell’ultimo passaggio.
Cosi, ancora una volta, i ragazzi di casa riacciuffano nuovamente il pari a 15′ minuti effettivi dalla sirena finale.
Da qui in poi, sarà un gran Carbognano/Ortoetruria.
I cimini capiscono la difficoltà dell’incontro e serrano le linee difensive salendo in pressione ed aumentando i giri del motore.
Bernal porta di nuovo avanti gli ospiti e Stefano Carosi(tripletta) allunga sul +2 a cinque effettivi dalla fine.
I locali tentano il portiere di movimento, ma con poco effetto: è ancora Nunzi infatti, a trovare la settima marcatura finale ospite.
Finisce 4 a 7 ed è sicuramente un nell’inizio di anno per i cimini ed un ottimo volo di ritorno.
Avanti tutta e testa alla prossima.