L’Ecosantagata Civita Castellana si appresta a salutare temporaneamente il palazzetto comunale Pino Smargiassi con l’ultima partita prima della chiusura dell’impianto per lavori. Oggi pomeriggio alle 17 la squadra rossoblù affronta il Grosseto nell’ottava giornata del campionato di serie B maschile.

Dopo la bella vittoria di sabato scorso contro il Foligno, l’Ecosantagata è risalita al sesto posto in classifica, con 11 punti. Proprio dietro al Grosseto, quinto con 15. Pertanto, secondo il direttore sportivo Diego Carloni, la partita di oggi “è un test molto importante per capire di che pasta siamo fatti”.

“Da lunedì ci sposteremo a Nepi per alcune settimane – spiega Carloni -. Contiamo di rientrare al Palasmargiassi alla fine di gennaio, per cui ci teniamo a lasciare il nostro palazzetto con una bella prestazione”.

“Abbiamo vinto 4 delle ultime 5 partite, stiamo cominciando a dare la giusta consistenza al campionato. Oggi è molto importante giocare bene e fare risultato, perché il Grosseto ci è davanti in classifica e ha una bella squadra: batterlo sarebbe una grossa iniezione di fiducia per noi”.

Il direttore sportivo spiega che la falsa partenza dell’Ecosantagata, con qualche passaggio a vuoto di troppo nelle prime giornate, era preventivata. “Quest’estate sono andati via 7 ragazzi, la squadra è stata praticamente ricostruita e l’abbiamo dovuto fare in poche settimane. Sono contento dei giocatori che sono arrivati, ma chiaramente ci vuole tempo per ricostruire un gruppo”. 

“Infatti – continua Carloni – più che sul piano tecnico, la differenza rispetto alla squadra dell’anno scorso è sul piano mentale. Dobbiamo lavorare tanto per ricreare quello spirito che ci permetteva di saper soffrire in campo, riuscendo così a superare come squadra i momenti di difficoltà. Però sono fiducioso, perché nelle ultime settimane ho visto dei miglioramenti anche sotto questo aspetto”.