Un Monterosi determinato mette in ghiacciaia tre punti, è riuscito nell’impresa nonostante due assurde decisione arbitrali. La prima l’espulsione di Polito dopo che gli era stato assegnato un cartellino giallo su un fallo ai danni del n. 3 Tito che, come hanno fermato le foto dei fotoreporter, era stato lui a entrare a piedi uniti sul 7 del Monterosi; il giocatore reagisce sbattendo il pallone per terra l’arbitro estrae il secondo giallo e poi il rosso: espulso. Tutto sotto gli occhi del IV° uomo. Al 37’ calcio di rigore in favore dell’Avellino – Tito sulla sinistra crossa per Maniero che ci arriva sbilanciato ma viene travolto da Mbende che era in tuffo per rinviare la palla di testa. Per il signor Fiero non ci sono dubbi, calcio di rigore, ma Borghetto non si fa sorprendere e para.

Il Monterosi non ha abbassato il livello di concentrazione e si notava che gli uomini del presidente Capponi avevano voglia dei tre punti, si sono dati da fare controllando una formazione che in più di una occasione con cadute sceniche ha tratto in inganno un direttore di gara non certo brillante che ha dato ad intendere dopo un paio di strani interventi di essere sulla strada di perdere il controllo dell’incontro.

I padroni di casa vanno in vantaggio con l’ex Adamo, che riceve un bellissimo assist poi con un paio di splendide finte mette in crisi Ciancio e spara in porta dove Forte (ex della Viterbese) non riesce a intervenire. D’Angelo si fa parare un penalty al 37°. Poi pareggio degli avellinesi con Gagliano, ma alla fine la determinazione dei ragazzi del Monterosi è premiata e il 97 Parlati serve un pallone calibrato a Costantino. Il 90 biancorosso difende la palla e annulla la marcatura se pur stretta di Dossena. Carica e spara un tiro imparabile, la palla gonfia la rete: Forte sorpreso rimane a terra. Esultano i giocatori del Monterosi che riceveranno applausi dal loro presidente e dagli ospiti della tribuna centrale. Una bella partita anche con un uomo in meno, segnale che la formazione allenata da D’Andoni oggi squalificato sta dando degli ottimi segnali in questo campionato che con la vittoria sull’Avellino si è portata a quota 7.

MONTEROSI (3-5-2)

Borghetto; Rocchi, Mbende, Piroli(K), Polito, Franchini, Di Paolantonio, Adamo (25’ st Parlati), Cancellieri; Polidori (30’ pt Verde), Costantino (43’ st Caon).

A disp. Alia, Buono, Ferri Marini, Nasini, Sdaigui, Buglio.

Allenatore Fabio morelli  (David D’Antoni squalificato).

AVELLINO (3-5-2)

Forte; Ciancio (15’ st Rizzo), Dossena, Bove, Micovschi, Carriero (15’ st De Francesco), Aloi(K), D’Angelo, Tito (10’ st Mignanelli); Kanoute (10’ pt Mastalli, 10’ st Gagliano), Maniero.

A disp. Pane, Sbraga, Plescia, Messina, Matera.

Allenatore  Piero Braglia.