BOLSENA – “Ieri, oggi e domani… Sarai sempre con noi”. Così recita lo striscione che troneggia all’interno del Palazzetto dello Sport di Bolsena dedicato a Cristina Cappelloni, la giocatrice dell’Asd scomparsa alcune settimane fa. Il Palazzetto di Bolsena era diventato ormai la sua seconda casa e la società ha voluto ricordarla così, mentre le sue compagne, prima della gara contro l’Anguillara, hanno indossato una maglia che recitava la stessa scritta, con una foto di Cristina che la ritraeva con la maglia dello scorso anno e con un sorriso che solo lei sapeva regalare.

 

Prima del fischio d’inizio erano presenti anche i genitori della Cappelloni alla quale il Presidente Pierluigi Puri ha consegnato la maglia della scorsa stagione, con la quale Cristina aveva vinto il Campionato di Seconda Divisione Femminile. Lacrime, commozione e applausi si sono elevati all’interno del Palazzetto da parte dei dirigenti, dell’allenatore, delle compagne ma anche delle centinaia di tifosi presenti sugli spalti. Cristina non c’è più ma il suo ricordo è vivo nella memoria di tutti. L’Asd Bolsena Volley ieri affrontava una gara molto delicata, quella contro la Volley Anguillara Asd, seconda in classifica.

 

Le ragazze però sono scese in campo senza timore, giocando questa partita proprio per l’atleta che non c’è più ed hanno vinto per 3 set a 1 (25-19, 19-25, 25-23, 25-14). Si confermano così prime in classifica a 21 punti e con una partita in meno da giocare. «Giocare oggi è stata un’emozione forte – rivela Il Capitano Alessandra Menicucci a fine partita – Vedere i genitori di Cristina prendere la maglia che il Presidente gli aveva incorniciato ci ha commosse. Abbiamo giocato per lei». E lei da lassù avrà dato sicuramente una mano, giocando, sudando e facendo punti proprio come quando scendeva in campo. Ieri, oggi e domani… Sarai sempre con noi, Cristina.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email