SAN LORENZO NUOVO – In casa San Lorenzo Nuovo è vigilia di Coppa. Dopo il pareggio a reti bianche nell’ultimo turno di campionato contro il Ronciglione United, la compagine gialloblu si appresta ad affrontare il Fiano Romano nel return match dei sedicesimi di finale.

Il risultato dell’andata, che ha visto gli uomini di Enrico Centaro prevalere per 2-1 in trasferta, favorisce non poco il team viterbese, ma il tecnico non si fida e suona la carica: “Quella di domani è una tappa cruciale di questa stagione, ci andremo a giocare il passaggio del turno di una competizione in cui vogliamo arrivare il più lontano possibile. Sappiamo che loro attraversano un buon momento – continua il mister – e sono sicuro che ci daranno filo da torcere. Sarà un impegno da prendere con la massima concentrazione, altrimenti rischiamo di fare una brutta figura”.

Facendo un passo indietro, l’allenatore del San Lorenzo Nuovo analizza lo 0-0 di domenica, settimo pareggio stagionale per i viterbesi: “Abbiamo giocato un buon primo tempo e forse avremmo meritato qualcosina in più per quello prodotto in campo, tra cui un gol annullato per fuorigioco molto dubbio. Nella ripresa non abbiamo spinto come all’inizio, anche per colpa del terreno di gioco che ha sfavorito entrambe le squadre. Il Ronciglione è un’ottima squadra, nel finale anche l’oro hanno avuto una buona occasione per vincere, fallendola. Il risultato, tutto sommato, è stato giusto. Ho apprezzato il sacrificio e il carattere dei miei ragazzi, non era facile”. Infine una battuta di Centatro sui troppi segni X in campionato: “Tanti pareggi? Avrei preferito perdere una partita in più e vincerne qualcun’altra”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email