VITERBO – Come accaduto venti giorni fa contro l’Olbia la Viterbese si sbarazza di un’altra squadra sarda, l’Arzachena, grazie a una prodezza di Vandeputte.

Per il match contro i biancoverdi mister Sottili presenta un undici schierato in maniera differente rispetto all’ultimo match contro il Prato; il modulo è infatti il 4-3-1-2, in cui Vandeputte funge da trequartista alle spalle di Razzitti e Jefferson.

Dopo i primi dieci minuti di studio reciproco tra le due formazioni la gara si inizia ad animare per merito dell’Arzachena, a seguito di una conclusione di Sanna che sfiora il palo alla destra di Iannarilli.

La Viterbese risponde all’11’ con Jefferson, che per poco non pesca in area un Razzitti già pronto per la deviazione vincente a pochi passi da Cancelli.

Il resto della prima frazione regala poco o nulla, ad eccezione di una potente conclusione di La Rosa dai trenta metri deviata in corner da Iannarilli (40’).

Nella ripresa la Viterbese sembra partire con maggior piglio e, al 4’, sfiora la rete del vantaggio con Vandeputte, il cui destro da fuori area si spegne sull’esterno della rete dando al pubblico l’illusione del gol.

Nonostante il match si disputi ora costantemente nella metà campo dei sardi la squadra di Sottili non riesce a trovare la via del gol.

Il tecnico decide così di cambiare modulo, giocandosi le carte Bismark e Mendez in luogo di Razzitti e Cenciarelli.

Schierata secondo un decisamente offensivo 4-2-4 i gialloblu provano a riversarsi in maniera ancor più offensiva verso la porta dei sardi; tuttavia, nonostante la presenza in campo di quattro uomini d’attacco, la manovra a centrocampo risulta lenta e priva di idee.

A questo punto risulta evidente che, per sbloccare la gara, sia indispensabile la giocata di un singolo; giocata che arriva, fortunatamente per la Viterbese, al 32’, allorché Vandeputte spedisce il pallone in rete con un chirurgico destro a incrociare su cui nulla può Cancelli.

E’ il gol che decide la partita; è il gol che regala alla Viterbese una capodanno da seconda in classifica in coabitazione con la Robur Siena.

Massimiliano Chindemi

1 Viterbese Castrense (4-3-1-2): Iannarilli; Celiento, Sini (40’ st Peverelli), Atanasov, Sanè; Cenciarelli (22’ st Mendez), Di Paolantonio, Baldassin (30’ st Zenuni); Vandeputte (4’ st Mbaye), Jefferson, Razzitti (22’ st Bismark). A disposizione: Pini, Micheli. Allenatore: Sottili

0 Arzachena (4-3-1-2): Cancelli; Arboleda, Sbardella, Piroli, Peana (35’ st Varricchio); Casini (41’ st Lisai), La Rosa (41’ st Bertoldi), Nuvoli; Curcio; Vano, Sanna. A disposizione: Ruzittu, Aiana, Taufer, Russu. Allenatore: Giorico

Arbitro: Acanfora di Castellamare di Stabia (Conti di Acireale – Lalomia di Agrigento)

Marcatori: 32’ st Vandeputte

Note: ammoniti Vano, Piroli, Casini. Angoli: 9-3 per la Viterbese Castrense. Spettatori: 1800 circa. Giornata nuvolosa. Terreno in condizioni precarie. Recupero: 2’ pt – 4′ st.

Giornata 21 (2^ di ritorno)

30/12/2017 – h 14:30

Arezzo-Giana Erminio

4-2

Viterbese Castrense-Arzachena

1-0

Cuneo-Piacenza

1-0

Monza-Pistoiese

3-1

Livorno-Prato

2-0

Pro Piacenza-Carrarese

0-1

Olbia-Gavorrano

4-3

Pontedera-Lucchese

3-2

Robur Siena-Pisa

0-0

Riposa Alessandria

 

CLASSIFICAPuntiGVNSGFGSDR
1Livorno49201541451728
2Robur Siena*3719114425178
3Viterbese Castrense37201145342311
4Pisa3620992241212
5Olbia30209382627-1
6Monza302086624195
7Giana Erminio292085736315
8Carrarese282084835332
9Arezzo**272085728235
10Pistoiese26196852528-3
11Lucchese24206682228-6
12Alessandria241966728253
13Arzachena2420731028280
14Pontedera24206682533-8
15Piacenza*23196582425-1
16Pro Piacenza21205691523-8
17Cuneo202055101427-13
18Gavorrano132034132137-16
19Prato112025131437-23

 

** due punti di penalizzazione

* una partita in meno

Giornata 22 (3^ di ritorno)

21/01/2018 – h 14:30

Pistoiese-Arezzo

Piacenza-Olbia

Prato-Cuneo

Pisa-Monza

Giana Erminio-Pontedera

Arzachena-Robur Siena

Carrarese-Viterbese Castrense

19 gennaio, h 20:45

Alessandria-Pro Piacenza

Lucchese-Livorno

22 gennaio, h 20:45

Riposa Gavorrano