«Sono davvero tante le associazioni ambientaliste, i comitati e i cittadini che vogliono esprimere solidarietà ai firmatari del ricorso contro la realizzazione di un impianto a biogas a Tarquinia in Loc. Olivastro, nella Valle del Mignone, per tutelare il comprensorio da un impianto industriale troppo impattante per un territorio tanto fragile e così gravato da fonti inquinanti.

La solidarietà è anche, e soprattutto, sostenere le spese per il ricorso al TAR Lazio, contro la determinazione della Regione Lazio che ha espresso “parere favorevole con prescrizioni” per il progetto di ampliamento dell’impianto di digestione anaerobica dei rifiuti non pericolosi, con produzione di biometano.

Anche il Comune di Tarquinia ha impugnato presso il TAR Lazio la stessa determinazione della Direzione regionale politiche ambientali e ciclo dei rifiuti, sostenendo con coerenza il parere sfavorevole all’impianto, espresso in precedenza nell’ambito della conferenza dei servizi.

Ma il sostegno di associazioni, comitati e cittadini è fondamentale per sostenere il NO a questo impianto industriale. Per questo invitiamo tutti a partecipare e dare il proprio anche piccolo contributo.

Pizza&Solidarietà – l’appuntamento è per il 28 Febbraio alle ore 20,00 presso il Ristorante Brizi a Tarquinia.»

COMITATO BIO AMBIENTE  Gianpiero Baldi

Per ITALIA NOSTRA Sezione Etruria Marzia Marzoli

Per LIPU-Birdlife Alessia Colle

 

Per Il COMITATO PER IL DIRITTO ALLA MOBILITÀ DI TARQUINIA Nicola Buonaiuto

 

Per Il COMITATO PER PER LA DIFESA DELLA VALLE DEL MIGNONE

Bianca Stefancu – Portavoce

Per Il COMITATO S.O.L.E. Maurizio Puppi

Per Il FORUM AMBIENTALISTA Simona Ricotti