Manovra finanziaria, benefici e investimenti e non solo. Se n’è parlato oggi presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia, nel convegno organizzato dalla Lega Lazio.

Presenti il coordinatore cittadino Alessandro Giulivi, il senatore Umberto Fusco e il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon.

«Nonostante l’incontro sia stato organizzato e deciso nella giornata di ieri – comunica Alessandro Giulivi – LEGA LAZIO TARQUINIA – la sala si è velocemente riempita e tra le persone interessate al dibattito anche una delegazione dei lavoratori di Mondo Convenienza che, dall’inizio del mese, hanno perso il posto di lavoro.

I temi affrontati in questo incontro, dove hanno avuto spazio anche i cittadini che hanno potuto formulare domande, i temi dell’ultima manovra finanziaria.

Pensioni e lavoro, ovviamente, i temi più approfonditi.

Il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, ha nuovamente sottolineato come le misure saranno in ogni caso ‘strutturali’, ma è chiaro che il Governo dovrà studiare qualche mossa per non rischiare di ‘sforare’.

Nella riforma delle pensioni ci sarà una norma anche per i giovani. Il sottosegretario ha spiegato che chi è stato assunto dopo il 1996 e si trova interamente nel sistema contributivo, non ha l’integrazione al minimo della pensione se questa risulta sotto una certa soglia.

«Estenderemo ai giovani l’integrazione al minimo. Saranno necessari almeno 20 anni di contributi». E sull’importo, ha detto, «stiamo ancora ragionando».

Sempre Durigon ha avuto parole di conforto nei confronti dei lavoratori di Mondo Convenienza e ha promesso di trovare una soluzione almeno per coloro che erano in regime di 104.

Il senatore Umberto Fusco ha elogiato il lavoro del Governo e lo sforzo profuso per dare spazio agli italiani e rifondere speranza. L’impegno ad aumentare il numero delle forze dell’ordine e garantire maggiore sicurezza.

Per il coordinatore cittadino, Alessandro Giulivi, le prove generali di quella che sarà l’inaugurazione della sede della Lega Lazio. La data è ancora da stabilire ma c’è chi giura che sarà il 24 novembre.

In quell’occasione, il taglio del nastro sarà affidato ad Armando Siri, sottosegretario del Ministero dei Trasporti con delega alle politiche urbane e aeroporti.

Sarà l’occasione per parlare della trasversale con concretezza e non superficialità come fatto fino ad oggi e sarà finalmente annunciato il grande progetto che il Governo ha messo in piedi per il rilancio del territorio viterbese».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email