Domani, venerdì 3 febbraio, a partire dalle ore 18.00 l’appuntamento è presso il Camping Tuscia Tirrenica al Lido di Tarquinia. Anche quest’anno gli studenti del Liceo classico si metteranno in gioco con performance tra il serio e l’esilarante, inventati da loro o coadiuvati dai docenti.

“È necessario che gli studenti scoprano le loro inclinazioni e potenzialità – riferiscono i prof. del Liceo Classico Gianluca Caramella e Marco Ubaldelli –  esprimendo  pienamente i talenti che ciascuno sente di avere o scopre di avere dentro sé. L’iniziativa consisterà in una serie di contributi quali letture, brevi interpretazioni teatrali, dove sono coinvolte tutte le discipline insegnate al liceo classico, anche qualche docente non si esimerà dall’intervenire. Ogni performance avrà una cadenza di 10/15 minuti”.

“Tale iniziativa ha lo scopo di invitare ad una riflessione sul significato degli studi classici – riferiscono i prof. Gianluca Caramella e Marco Ubaldelli – nella società attuale e anche a dimostrare che conoscere la cultura classica non significa rifugiarsi in un mondo lontano ed elitario, ma confrontarsi in modo critico  e dinamico con l’attualità più viva, anche in modo creativo e in linea con l’entusiasmo e l’irriverente rispetto che caratterizzano l’atteggiamento dei giovani nei confronti di una scuola che amano”. Tarquinia quindi aderisce alla  “Notte Nazionale del Liceo Classico”. Anche nel 2021 il Liceo del Cardarelli non si era fermato ed aveva comunque organizzato la manifestazione, sebbene on line, a causa della pandemia.