La scarpa del pellegrino, un’idea dell’assessore alla cultura e al turismo Daniela Venanzi, portata avanti con il sindaco Aquilani e Leonardo Piozzi Giuliani dell’omonima ortopedia: una eccellenza che vende in tutto il mondo. Saranno devoluti 10 euro a scarpa al comune per la manutenzione della via Francigena sul territorio di Vetralla, Una operazione a costo zero, anzi con una entrata dedicata, che punta al turismo e alla cultura. 

La Scarpa del Pellegrino nasce grazie al comune di Vetralla in collaborazione con Ortopedia Giuliani.

L’ispirazione è stata la Via Francigena, il progetto nato sulla spinta di una visione creativa dell’assessore alla cultura, turismo e comunicazione di Vetralla, Daniela Venanzi, la quale sul territorio ha pensato ai pellegrini di passaggio nella città e al legame con una eccellenza dell’imprenditoria locale, famosa in tutta Italia e all’estero, l’ortopedia Giuliani, da qui la sua idea della “Scarpa del Pellegrino”. 

Il sindaco Sandrino Aquilani, da sempre sostenitore della Via Francigena, di quella proposta ne ha compreso immediatamente la bellezza e la potenzialità e così si è dato incarico al Dott. Leonardo Piozzi Giuliani della LGD di Vetralla, della ortopedia Giuliani, di realizzare una calzatura speciale e unica.

Da questo connubio, fatto di ispirazioni e di volontà, sono nate così due scarpe con caratteristiche particolari ed esclusive alle quali il Dott. Leonardo Giuliani ha applicato l’esperienza e la competenza pluridecennale, brevettando la formula e dedicando la linea al Comune di Vetralla. 

La prima dai contorni vintage trekking e dalla costruzione anatomica, in grado di accompagnare la camminata e sostenere il peso con il giusto equilibrio, su tutti i tipi di terreno.

La seconda completamente ecologica che adopera invece una particolare tecnica costruttiva utilizzando le mascherine fp2 come tomaia esterna, mentre esternamente quelle chirurgiche. Questa speciale tomaia poggia su fondo prevalentemente naturale in gomma para ed è eccezionalmente propulsivo all’esecuzione del passo, studiato proprio per poter camminare con leggerezza, dinamicità, sicurezza e nel rispetto dell’ambiente. Senza dimenticare la completa impermeabilità all’acqua e la qualità superiore.

Il logo del Comune di Vetralla e quello del pellegrino sulla Via Francigena, sono presenti in entrambe le calzature per ricordare che i sogni li realizzano le persone, la loro serietà e il loro ingegno.

“Cammineremo insieme a voi da Canterbury a Roma e – comunica l’Amministrazione Comunale di Vetralla – ovunque vogliate. 

Vetralla, la città incantata vi aspetta. 

Vi aspettiamo domenica 22 maggio con il seguente programma: 

Ore 9:00 ritrovo in sala consiliare insieme alle autorità, al sindaco Aquilani, al presidente della via Francigena europea Massimo Tedeschi per la presentazione della scarpa del pellegrino. 

Ore 9.40 partenza da piazza del Comune accompagnati da Andrea Natali fino a Foro Cassio.

Ore 10.45  accoglienza a foro cassio con assaggi e specialità da parte di Podere la Branda, Red, e l’associazione bio solcare. Presenti alcuni artigiani locali.

0re 12.00 esibizione a cappella all’interno di Foro cassio degli endecavox.

Vi aspettiamo numerosi”. 

Articolo precedenteBasket playoff. L’Ortoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT apre con una vittoria alla Carver Roma
Articolo successivoDue nuovi sacerdoti per la Chiesa di Viterbo