Ottima riuscita dell’inaugurazione del nuovo Antiquarium della chiesa di Sancta Maria ad Nives a Villa San Giovanni in Tuscia, cerimonia svoltasi venerdì 12 Luglio alle ore 18.00. Un progetto e un evento promossi e organizzati dall’Associazione Scientifico-Culturale “Antiqua Tellus-Centro Studi Mons. Simone Medichini”. Alla presenza di un folto pubblico Angelo Capuzzi, Vicepresidente dell’Associazione, ha preso per primo la parola per salutare gli intervenuti e per raccontare la nascita della sua idea di un Antiquarium che accogliesse la suppellettile sacra della chiesa. Idea che è stata subito accolta dall’Associazione, che si è impegnata per tradurla in realtà. Ha preso poi la parola il Parroco Don Paolo Canalis, il quale ha sottolineato l’importanza di progetti che promuovano la valorizzazione e la conservazione dei beni religiosi locali, partendo da piccole ma importanti iniziative, che possano crescere e svilupparsi nel tempo. E’ stata poi la volta del Dott. Fabio Latini, Sindaco di Villa San Giovanni in Tuscia, che ha espresso apprezzamento per il progetto di ripristinare i due locali annessi alla chiesa, allo scopo di allestirvi un Antiquarium, e che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa per la riscoperta e la valorizzazione di un’altra pagina di storia del paese. Infine con il mio intervento ho voluto fare alcune riflessioni sulle tradizioni devozionali locali quale collante sociale, attivo da secoli nel paese di Villa San Giovanni in Tuscia. Soprattutto la devozione verso la Madonna univa le persone in alcuni momenti di festa, nelle celebrazioni liturgiche, nelle processione, nel Mese Mariano. La stessa chiesa di Sancta Maria ad Nives nacque grazie alla devozione popolare, con le elemosine amorevolmente elargite dai fedeli. Tutte le generazioni di sangiovannesi hanno lasciato un segno in questa chiesa dedicata alla Madonna, che ha avuto varie fasi costruttive, e che nel tempo fu abbellita con altari, quadri e suppellettile sacra. I restauri eseguiti nel 2015, e l’odierna creazione dell’Antiquarium da parte dell’Associazione “Antiqua Tellus” vogliono essere, a loro volta, i segni visibili dell’interesse che la generazione presente ha nei riguardi di questa antica chiesa. Un piccolo gioiello architettonico che ha riacquistato il suo originario splendore, e un neonato Antiquarium che possa conservare e valorizzare adeguatamente l’antica suppellettile sacra. E’ seguita poi la cerimonia vera e propria di inaugurazione, con lo scoprimento di una targa in marmo collocata sopra la porta d’ingresso dell’Antiquarium, la benedizione da parte del Parroco Don Paolo Canalis e il taglio del nastro. Quindi i presenti sono stati accompagnati all’interno dei locali, per una visita guidata nel corso della quale ho illustrato gli oggetti esposti. Alla cerimonia erano presenti anche il restauratore Francesco China e il suo bravo collaboratore Simone, soci dell’Associazione, e gradita è stata anche la presenza del Prof. Carlo D’Orazi Presidente del Centro Studi e Ricerche di Capranica. In qualità di Presidente dell’Associazione “Antiqua Tellus-Centro Studi Mons. Simone Medichini” desidero ringraziare tutte le persone che a vario titolo hanno sostenuto questo progetto, in particolare il Parroco Don Paolo Canalis che da subito ha creduto nell’iniziativa ed è sempre stato disponibile a supportarla, Angelo Capuzzi e Giancarlo Ventura per l’impegnativo lavoro di riadattamento dei locali e per le varie fasi di allestimento, Francesco China per i suoi preziosi consigli, le Confraternite della Madonna del Carmine e quella di San Giovanni Battista che hanno sponsorizzato il progetto, il Comune di Villa San Giovanni in Tuscia che ha accordato all’evento il suo Patrocinio morale, la signora Rita della Confraternita della Madonna del Carmine per la sua disponibilità, Antonio Giulianelli, Piero Olivieri, Flaminia Tosini, Francesco Paccaroni e tanti altri.

In occasione della festa della Madonna del Carmine che si svolgerà a Villa San Giovanni in Tuscia, Sabato 13 e Domenica 14 Luglio l’Antiquarium sarà aperto al pubblico dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Ingresso libero. Per info: [email protected]

Commenta con il tuo account Facebook