VITERBO – «Un’orda di barbari, – scrive Massimo Erbetti, Consigliere comunale M5S – la sera del 3 settembre si è impadronita della fontana monumentale in piazza delle Erbe, e non solo di quella purtroppo, cavalcando i meravigliosi leoni come se partecipassero ad un rodeo».


«Si sarebbe potuto evitare tutto questo scempio? Sicuramente! Sarebbe bastato mettere un agente per ogni Fontana (due) per impedire di salirci sopra, oppure magari delle protezioni.

Ma a quanto pare nessuno ci ha pensato, eppure il Sindaco ha emesso un’ordinanza il 23 agosto, proprio per tutelare le fontane e i monumenti storici, perché non è stata fatta rispettare?

In comune giace ancora senza risposta una mia interrogazione per fatti accaduti il giorno 24 agosto, proprio per il mancato rispetto delle nostre fontane storiche, fatti gravi, che però, visti alla luce di quanto accaduto ieri, sembrano commessi da educande.

Come se non bastasse, gli stessi barbari che hanno giocato al perfetto cavallerizzo, non contenti del danno causato alla nostra città, hanno pensato bene di lasciare sulle nostre piazze, delle vere e proprie discariche a cielo aperto.

In modo da ricordarci che dove passavano loro, proprio come accadeva per Attila, non sarebbe più cresciuta nemmeno l’erba.

Questi vergognosi atti non devono più accadere, mai più!

Mi appello al sindaco affinché vengano prese delle misure esemplari contro coloro che hanno perpetrato tali gesti, i colpevoli devono essere individuati e sanzionati con ogni mezzo possibile».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email