VITERBO – “Siamo disponibili a tenere incontri nelle scuole di Viterbo e provincia per spiegare ai giovani la tragedia delle foibe e l’esodo di 350mila italiani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia”.

 

Il presidente del “Comitato 10 Febbraio” di Viterbo Maurizio Federici e il segretario Silvano Olmi, esprimono disponibilità ad organizzare incontri con gli studenti nelle scuole, per celebrare il “Giorno del Ricordo”, istituito con Legge 30 marzo 2004, n.92 per ricordare le vittime delle foibe, l’esodo giuliano-dalmata e le vicende del confine orientale d’Italia.

 

“Il ministro dell’istruzione Stefania Giannini ha firmato una circolare – ricorda Maurizio Federici – con la quale invita tutte le scuole italiane, di ogni ordine e grado, a organizzare iniziative per ricordare la tragedia delle foibe in occasione del “Giorno del Ricordo”, ovvero il 10 febbraio. Noi siamo disponibili a dare il nostro contributo di conoscenza, in particolare sulla tragica fine di quattordici nostri conterranei vittime della pulizia etnica operata dai partigiani comunisti di Tito”.

 

Il Comitato 10 febbraio di Viterbo può essere contattato via mail all’indirizzo viterbo@10febbraio.it o telefonicamente al numero 339.5974652.
Intanto, domani, domenica 8 febbraio 2014, alle ore 11.30, in largo martiri delle foibe istriane (zona valle Faul), a Viterbo, presso il cippo che ricorda il sacrificio del viterbese Carlo Celestini, si svolgerà la manifestazione ufficiale alla presenza degli amministratori locali, dei gonfaloni di Provincia e Comune e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Commenta con il tuo account Facebook