Claudia Nunzi

«Sembra che nell’ultimo periodo – scrive in una nota il Gruppo Lega Comune di Viterbo -ci sia stato un vero accanimento da parte di alcuni nei confronti dell’assessore alla Polizia Locale, Claudia Nunzi».

«Tutta questa attenzione nei confronti dell’Assessore – prosegue la nota – sarà dovuta forse alla sua assidua presenza presso il comando della P.L?

Il dubbio viene, visto che con la vecchia amministrazione non si era abituati a incontrare così spesso l’Assessore presso il comando della P.L..

Claudia Nunzi, anche se per le tante cose fatte risulta difficile crederlo, è assessore alla Polizia Locale da soli due mesi.

Da circa tre anni a comandare il corpo c’è la Dott.ssa Mara Ciambella, dirigente di altri settori del comune, che a causa dei numerosi impegni ha potuto dedicare poco tempo alla P.L. . Ciò ha fatto sì che il comando si trovasse in completo abbandono, ma nonostante questo nessuno si è mai lamentato.

Oggi ci troviamo un assessore presente dalla mattina alla sera, che si è messa a disposizione del comando nell’intento di dare una svolta ad una situazione di abbandono del corpo e della città, e che viene nonostante ciò ripresa per ogni atto e per ogni iniziativa.

Basti pensare che la comunicazione cui si stanno attaccando in ultimo i sindacati e la stampa non è nient’altro che una consultazione volontaria sulla disponibilità ad effettuare dei turni notturni.

E questo atto che in alcun modo vuole interferire con il lavoro del dirigente, nasce eventualmente dal fatto che per i suoi diversi impegni, un dirigente al comando spesso non c’è e spesso le esigenze di cui la città necessita hanno tempi diversi da quelli amministrativi.

Andare a cercare il cavillo burocratico non guardando all’intento dell’Assessore di voler incrementare la sicurezza della nostra città appare solo come un eccessivo accanimento di natura politica.

È noto a tutti che il comando sia ampiamente sotto organico e a tal proposito si coglie l’occasione per ringraziare tutti gli agenti per il grande lavoro svolto quotidianamente. Agenti che continuano a dimostrare la loro massima disponibilità e che negli anni sono riusciti a mandare avanti il comando, nonostante le varie problematiche.

Chiarito questo, ribadiamo però, che non si accettano consigli da chi ha fallito, da chi è causa di tanti problemi e non ha saputo risolverli.

Il nostro sostegno all’Assessore si unisce al grande sostegno di tanti viterbesi che stanno mostrando tutta la loro fiducia e approvazione nei confronti di chi ha il coraggio di fare, cambiare e soprattutto di lavorare.

Ci auguriamo che al più presto, con l’arrivo del nuovo Comandante, si possa sostenere amministrativamente l’indirizzo politico dell’Assessore e del nostro gruppo che non cederà a qualsiasi forma di ostruzionismo».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email