Uno spettacolo che promuove l’inclusione, la socialità e la voglia di mettersi in gioco, portando sul palcoscenico il ricordo di uomini indelebili, che con il loro coraggio hanno reso grande il nostro Paese.

La compagnia teatrale “L’altro lato della luna” torna sul palcoscenico del Teatro dell’Unione di Viterbo con “…non siete stati Capaci”, la rappresentazione che questa estate ha incantato il Forte dei Borgia di Nepi registrando il tutto esaurito. La squadra è come sempre quella diretta da Armando Alfonsi, che vede protagonisti i ragazzi del Centro Socio Educativo “Piero Carletti” di Nepi e dei programmi PAI della Asl, affiancati sul palcoscenico da un gruppo di operatori della Cooperativa Sociale Gea, promotrice dello spettacolo e del Festival di Teatro Integrato “L’altro lato della luna”, che dà il nome alla compagnia.

Lo spettacolo, muovendosi tra ironia e crudeltà dei fatti, rende omaggio al 30° anniversario della strage di Capaci e Via d’Amelio. Con tono divertente, ma senza tralasciare momenti carichi di riflessione, cercherà di scuotere le coscienze del pubblico, citando coraggiosi uomini e donne uccisi tragicamente nella lotta alla Mafia, per difendere i principi di legalità e giustizia.

 “Ogni spettacolo della nostra compagnia “L’altro lato della Luna” porta con sé un bagaglio di emozioni sempre diverse, tutti i ragazzi sono capaci di valorizzarlo e sanno esaltare la propria volontà di mettersi in gioco – ha commentato la Presidente della Cooperativa Sociale Gea, Dott.ssa Alessandra Senzacqua. Siamo onorati di tornare su questo bellissimo palcoscenico per promuovere con fermezza i valori della legalità e della libertà, fortemente condivisi dalla Cooperativa Sociale Gea. E’ importante ricordare il bene confiscato alla mafia “Crocevia” del Comune di Nepi, divenuto baluardo di questi valori, dove vengono realizzati importanti progetti di inclusione sociale e lavorativa. Grazie al Comune di Viterbo per aver subito compreso l’importanza di questo evento, ponendosi all’ascolto e sostenendone la realizzazione; e agli amici di AIPD Viterbo, con i quali la nostra Cooperativa porta avanti numerose progettualità, per il loro prezioso appoggio”.

I biglietti sono in vendita presso il botteghino del Teatro dell’Unione (dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00).

Costo del biglietto: 10 euro

Info: 338.9506836

Articolo precedenteLa giornata mondiale del suolo, “Con la Legge di Bilancio si celebra il territorio e lo si difende dalla degradazione”
Articolo successivoTarquinia, chiusura litoranea: Codacons diffida provincia, comune e società autostrada tirrenica