Prosegue anche questo fine settimana l’impegno della Lega a sostegno della riforma della giustizia che ha già registrato migliaia di adesioni presso i gazebo della Tuscia.

Sei i quesiti referendari su cui la Lega rivolge l’invito ai cittadini per cambiare la giustizia:

1. Riforma del Csm, per dire stop allo strapotere delle correnti;

2 Responsabilità diretta dei magistrati per introdurre tutele per i cittadini, secondo l’equazione: chi sbaglia, paga.

3. Equa valutazione dei magistrati, perché non possono essere controllati solo da altri magistrati.

4. Separazione delle carriere dei magistrati, con cui la Lega vuole fissare uno stop alle porte girevoli per ruoli e funzioni

5. Limiti agli abusi della custodia cautelare, per una giustizia giusta e un equo processo, per tutti.

6. Abolizione decreto Severino, prevedendo più tutele per sindaci e amministratori.

Questo fine settimana sarà possibile firmare nella Tuscia nei seguenti comuni:

  • A Vetralla, venerdì 16 luglio, a Piazza Matteotti, dalle 16.30 alle 19.00.
  • A Viterbo, sabato 17 luglio, a Piazza dei Caduti (Sacrario) dalle 10:30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19:00.
  • A Civita Castellana, sabato 17 luglio, dalle 9.30 alle 13.00 presso viale Fiume Treia, e dalle 17.00 alle 19.00 presso piazza Matteotti.
  • A Orte scalo, sabato 17 luglio, in Piazza Caduti del XXIX agosto 1943, dalle ore 9.30 alle 13.
  • A Monterosi, sabato 17 luglio, dalle 9.30 alle 13.00 in Piazza Garibaldi.
  • A Vitorchiano, sabato 17 luglio, dalle 9.30 alle 13.00, in Piazza Umberto I.