Domenico Iannacone porta a teatro il suo “Che ci faccio qui?”, la docu-serie neorealista andata in onda su Rai3 e che trasforma le inchieste giornalistiche di luoghi e personaggi in uno spazio intimo di riflessione e denuncia. Il 5 ottobre presso il Teatro San Leonardo di Viterbo, insieme all’attore, sul palco saliranno anche Francesco Santalucia, per curare la parte musicale, e Raffaele Fiorella al quale è affidato l’aspetto video.

Fondato nel 2013 al Conservatoire de Paris, il giovane Quartetto Arod, vincitore del Concorso ARD di Monaco e osannato da pubblico e critica, sarà protagonista del concerto del 6 ottobre a Palazzo Brugiotti presso la Fondazione CARIVIT di Viterbo affrontando tre secoli di grande letteratura quartettistica: il Quartetto, op. 76 n. 3 di Haydn, il Quartetto n. 3 op. 73 diŠostakovič e il Quartetto per archi n. 3 in si bemolle maggiore, op. 67 di Brahms.


“La musica ai tempi dello streaming” è il titolo della terza e ultima conversazione della rassegna, il 7 ottobre presso la Villa Giustiniani di Bassano Romano, che vedrà protagonisti il critico Dario Salvatori, Massimo Pistacchi, direttore del Servizio Promozione attività culturali in Italia e all’estero della Direzione per i beni librari e gli istituti culturali, e Fabio Canessa impegnati a dialogare su uno dei temi più caldi e impellenti dell’industria culturale contemporanea. Nello stesso luogo, per il concerto serale, l’ensemble composto da Massimo Spada, Chiara Sannicandro, Georgy Kovalev e Ludovica Rana eseguirà il Quartetto per piano e archi in la minore di Mahler nella versione di Alfred Schnittke, che circa un secolo dopo dalla versione originale ne ha rielaborato alcuni aspetti, partendo proprio dallo Scherzo abbozzato dal compositore tedesco. Completa il programma il Quartetto per piano e archi, Op. 20 di Sergej Taneev.

La rassegna di conclude con un grande omaggio al Barocco Italiano, l’8 ottobre presso l’Abbazia di San Martino di Viterbo con il Maestro Marcello de Lisa alla testa dell’ensemble il Concerto dé Cavalieri con un programma che impagina tre Concerti d Vivaldi, due Concerti Grossi di Corelli e una composizione di Berardi.

PROGRAMMA:

5 ottobre ore 21.00 – VITERBO

Teatro San Leonardo

“Che ci faccio qui” spettacolo teatrale di e con Domenico Iannacone

Francesco Santalucia musiche live

Raffaele Fiorella creazioni video

Eva Sabelli coordinamento tecnico

Stefano Sabelli produzione artistica

prodotto da TeatroDelLoto/TeatriMolisani

6 ottobre ore 20.30 – VITERBO

Palazzo Brugiotti presso la Fondazione CARIVIT

Quatuor Arod 

Franz Joseph Haydn Quartetto, op. 76 n. 3

Dmitrij Šostakovič: Quartetto n. 3 op. 73

Johannes Brahms Quartetto per archi n. 3 in si bemolle maggiore, op. 67

7 ottobre ore 18.00 – BASSANO ROMANO

Villa Giustiniani

“La musica ai tempi dello streaming”

Conversazione con Dario Salvatori, Massimo Pistacchi, Fabio Canessa 

7 ottobre ore 20.30 – BASSANO ROMANO

Villa Giustiniani

Massimo Spada pianoforte

Chiara Sannicandro violino

Georgy Kovalev viola

Ludovica Rana violoncello

Gustav Mahler/ Alfred Schnittke Quartetto per piano e archi in la minore

Sergej Taneev Quartetto per piano e archi, Op. 20

08 ottobre ore 20.30 – VITERBO

Abbazia di San Martino

“Il Barocco italiano”

Marcello De Lisa direttore

Concerto de’ Cavalieri 

Antonio Vivaldi Concerto per 2 violini e archi in sol minore da L’estro armonico op. 3 n. 2

Arcangelo Corelli Concerto grosso in re maggiore op. 6 n. 4

Antonio Vivaldi Concerto per violino in re maggiore RV 212a per la solennità della Santa Lingua di Sant’Antonio

Angelo Berardi Canzone prima Chi la fa l’aspetti a violino solo e basso op. 7

Arcangelo Corelli Concerto grosso in sol minore op. 6 n. 8 per la notte di Natale

Angelo Berardi Canzone sesta Capriccio per camera op. 7

Antonio Vivaldi Concerto per 2 violini e archi in la maggiore da L’estro armonico op. 3 n. 5