“Il Padre mi ha creato, il Figlio mi ha redento, lo Spirito Santo mi consola, mi consiglia e mi conforta. Mi ricordo di essere nato sotto lo sguardo ed il manto della Madonna della Quercia, tante volte invocata, filialmente e fiduciosamente… Scrivo una parola che ho nel cuore ogni volta che penso alla mia vita: Grazie”

Queste le parole del Vescovo emerito di Albano Dante Bernini, per noi e per tutti semplicemente “Don Dante”, perché lui voleva fosse così, nella sua grandezza ed umiltà. Parole che come un testamento spirituale lasciò scritte proprio ai piedi della Madonna della Quercia a Natale del 2015. Oggi pomeriggio a porte chiuse ricorderemo, nel giorno del suo compleanno, Don Dante (Viterbo 20 Aprile 1922- Viterbo 27 settembre 2019). In sua memoria alle 17.20  il Rosario, presieduto dal nostro parroco e rettore Don Massimiliano; ed alle 18.00 la Messa celebrata dal Vescovo Lino. Sarà con noi il Sindaco Giovanni Arena, in rappresentanza del Comune, e in ricordo di una persona a lui molto cara. In questi giorni in cui tutti siamo stati privati di molto, in cui ci siamo scoperti tutti più fragili, impauriti, incerti, ha un significato ancora più profondo  ricordare questo grande uomo di fede, tanto legato alla Madonna della Quercia, ma anche di immensa cultura, di acuta intelligenza e di profonda umanità. Entrambi gli appuntamenti si potranno seguire in Diretta sulla Pagina Facebook Parrocchia Basilica Santuario Santa Maria della Quercia.