Provincia Viterbo

«FI e LEGA in queste ultime elezioni provinciali si sono presentate unite con la lista “Insieme per la Tuscia“ che ha eletto quattro consiglieri provinciali Augusto Bracoloni, Matteo Costa, Giulio Marini e Alessandro Romoli. Da subito abbiamo lavorato come opposizione all’amministrazione di centro sinistra con fermezza non lesinando sforzi nell’interesse generale del territorio.

Il presidente Nocchi ha  in queste ultime settimane richiesto un atto di responsabilità a tutti i consiglieri provinciali e ai partiti politici di appartenenza aprendo ad un “governo istituzionale” che, lasciate da parte le legittime militanze  politiche, registrasse  la partecipazione di tutti i partiti dell’opposizione al governo dell’Ente.

In questa fase delicata per il nostro Paese Italia e per la Provincia di Viterbo abbiamo ritenuto opportuno garantire il nostro contributo in termini di programmi e di obiettivi da raggiungere, individuando delle priorità amministrative che nascendo dalla sensibilità di tanti amministratori comunali, priorità che  rappresenteranno insieme a quelle del Presidente e dei colleghi consiglieri la piattaforma programmatica sulla quale muoverci.

Si tratta di un accordo istituzionale per il bene del territorio e delle Provincia di Viterbo, operato nell’interesse esclusivo delle amministrazioni Comunali e degli amministratori che facendo riferimento alla nostra compagine politica potranno trovare degli interlocutori istituzionali.

Politicamente le nostre convinzioni, gli schemi ideologici, la sensibilità valoriale, rimangono  antitetici opposti  inconciliabili con quelli del Partito Democratico ma siamo coscienti che questo è il tempo della responsabilità, della generosità, di chi lascia da parte le diatribe che oggi  apparirebbero  inopportune e inutili e privilegia l’azione di governo unitaria.

Abbiamo quindi ritenuto opportuno aderire, sentiti i nostri partiti di appartenenza, alla proposta del Presidente Nocchi, rappresentando la nostra disponibilità a fare gratuitamente e con spirito di servizio la nostra parte, assicurando il nostro supporto ad una  piattaforma programmatica condivisa con tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio che parta dalle necessità dei territori e dalla riorganizzazione dell’Ente assumendoci, se necessario,  anche incarichi di governo che con lealtà istituzionale siamo pronti ad esercitare».

Così in una nota congiunta i Consiglieri Provinciali: Augusto Bracoloni, Matteo Costa, Giulio Marini e Alessandro Romoli.