Ancora una ispezione termale

Dopo la visita al capezzale della “callara”, espropriata dei suoi preziosi flussi, dal 25 novembre 2014, il cammino di Giovanni Faperdue in stretta collaborazione con Franco Marinelli e l’Associazione Solidarietà Cittadina, continua con una visita alle emergenze termali delle “Zitelle”.

Qui dal 1952 (anno in cui la Soc. Terni eseguì una serie di perforazioni sopra il nostro bacino termale, alla ricerca di gas metano) un flusso di circa 12 litri al secondo di acqua termale, finisce sprecata nel fosso Umeda.

«Siccome – ricordano Giovanni Faperdue e Franco Marinelli – nelle intenzioni della Regione e del Comune, questo pozzo doveva essere chiuso da tempo, andiamo ad intervistare “le Zitelle” per sapere come stanno realmente le cose.

L’appuntamento è per sabato 27 giugno, alle ore 11,00 presso la sorgente che si trova su Strada Valore (accanto a Orsolini sulla Tuscanese). Vi aspettiamo numerosi».