Il presidente della provincia ha partecipato alla funzione religiosa in onore di San Giovanni Apostolo ed Evangelista, patrono di Valentano 

 

 

Nella giornata di ieri, lunedì 27 dicembre, si è svolta la prima uscita pubblica per Alessandro Romoli da presidente della provincia di Viterbo. Il presidente Romoli ha infatti partecipato a Valentano alla messa in onore di San Giovanni Apostolo ed Evangelista, patrono del paese, che si è tenuta nella Chiesa Collegiata dedicata al santo.   

Ad invitarlo è stato il sindaco di Valentano, Stefano Bigiotti. Presenti alla cerimonia religiosa, oltre a Romoli e Bigiotti, anche altri dieci sindaci della fascia nord della Tuscia e l’onorevole deputato Alessandro Battilocchio. A officiare la funzione religiosa è stato Monsignor Fabio Fabene, arcivescovo titolare di Montefiascone e segretario della Congregazione delle cause dei santi.  

L’organizzazione della manifestazione è stata curata dalla Pro Loco di Valentano e dal Centro ricreativo Santa Lucia Filippini. Proprio al termine della funzione, il Centro ricreativo ha voluto omaggiare il presidente Romoli con un presente, un’agenda, che sia di augurio per il mandato che ora lo vede impegnato come primo tra i sindaci della Tuscia.