Con riferimento alle problematiche evidenziate da un esercizio pubblico al centro storico riguardanti l’allagamento dei locali derivante dalle recenti piogge, Viterbo Ambiente scarl precisa che «le affermazioni rilasciate dalla proprietà e formalmente riportate come fedelmente rese, necessitano da parte della Viterbo Ambiente di una doverosa precisazione a salvaguardia dell’immagine e degli impegni puntualmente adempiuti da parte della stessa.

La proprietà afferma: “.. il problema è sempre lo stesso: non le stappano mai. Nemmeno con l’allerta meteo..”.

Questa affermazione è falsa e non rispondente alla verità in quanto la società Viterbo Ambiente provvede regolarmente e puntualmente ad adempiere agli impegni previsti dal Capitolato Speciale d’Appalto, come regolarmente comunicato all’Ufficio comunale competente, inerenti al servizio ordinario di “pulizia delle caditoie” mettendo a disposizione dell’Amministrazione i turni di lavoro necessari a svolgere interventi approvati dalla stessa.
Per ciò che concerne l’ulteriore servizio previsto dal CSA e riguardante gli interventi previsti per fronteggiare le criticità dell’allerta meteo, la società opera anche in questo caso con programmi di lavoro condivisi e approvati dall’Amministrazione Comunale.

In relazione alla specifica caditoia menzionata nell’articolo, l’ultimo intervento di pulitura è stato effettuato il 24 agosto 2019 come da rilievi fotografici allegati e rendicontato nella reportistica che la società invia all’Amministrazione Comunale quale formalizzazione e consuntivazione dei servizi effettuati.

Pur comprendendo le motivazioni e gli interessi dell’attività commerciale in questione a non veder danneggiata la propria gestione da criticità relative alla struttura della rete di raccolta delle acque piovane, chiediamo pubblicamente che tale criticità non venga attribuita alla società Viterbo Ambiente che risponde esclusivamente degli obblighi di servizio previsti dal contratto e che regolarmente adempie».

Commenta con il tuo account Facebook