Ludika 1243 ha conquistato il quartiere medievale, attirando turisti, viterbesi e tanti bambini, come è giusto che sia in una manifestazione che gioca con la storia della città.

La XXII edizione è iniziata ieri, 13 luglio e proseguirà fino al 17, con il corteo in costume e la battaglia campale. Un avvio a pieno regime, con gli artisti di strada già intenti a colorare il peperino del centro, le compagnie teatrali ad allietare il pubblico, il mercatino attivo, compreso quello dedicato agli antichi mestieri, che si sviluppa dopo piazza San Pellegrino.

E’ li che si incontrano le anime che hanno dato vita a tutto questo, chi ha pensato di aprire la Tana degli Orchi, Claudio  e Gabriele, amici dai tempi dell’oratorio, a cui si sono aggiunte le mogli, Serenella e Stefania, e poi i figli, appassionati di giochi. Daniele fu il primo socio della Tana, ed oggi è il miglior giocatore al mondo nel gioco in miniatura ispirato al Trono di Spade, Asoiaf. A settembre, insieme al fratello Massimiliano, il più giovane giocatore della competizione, saranno a Londra con invitation speciale al torneo Vip, insieme ovviamente a tanti soci della Tana.

E’ questo lo spirito di Ludika1243: creare un’atmosfera storica da condividere giocando, uno spirito colto pienamente da una famiglia di San Martino, quella di Arianna Sanetti e Luigi Turchetti, con i figli Mia e Gabriele, che hanno deciso di trascorrere il fine settimana nella loro casa in centro storico per immergersi nel medioevo cittadino, ovviamente indossando la divisa dei guelfi, fornita dalla Tana come tutti i costumi che chiunque può indossare, anche per partecipare al corteo di domenica, seguito dalla battaglia campale a Valle Faul.

Lo spirito che si ritrova anche nei bambini che passano il proprio tempo cimentandosi con i giochi in legno, magari dimenticando per qualche ora di sbirciare sullo smartphone, giochi a disposizione di tutti dopo piazza San Pellegrino.

Per le informazioni ed essere aggiornati sul programma www.ludika.it – [email protected] e i canali Fb e instagram @ludika1243

Articolo precedenteUn successo a Ferento per Terrapiatta/Heratostene  
Articolo successivoCapranica, prima edizione del Premio Fellini “Luci del Varietà”