Oltre 350.000 per servizi più vicini al cittadino. Al via anche un corso di alfabetizzazione digitale per sole donne

Il Comune di Vitorchiano prosegue con costanza nell’attuazione delle misure per la transizione digitale finanziate con i fondi europei PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza). L’amministrazione ha infatti partecipato a tutti i bandi nell’ambito del programma Italia Digitale 2026, ottenendo oltre 350.000 euro per l’innovazione e la digitalizzazione dei servizi.

Alessandro Vagnoni, consigliere delegato a turismo e innovazione, fa il punto della situazione: “Il lavoro che stiamo portando a termine, in tandem con il responsabile, il comandante Alessandro Egidi, è arrivato alla fase attuativa da parte dei fornitori. Le nuove funzioni consentiranno di potenziare e migliorare i servizi online per il cittadino, semplificheranno il rapporto con la Pubblica Amministrazione, rendendola più vicina agli utenti, con un’offerta di servizi facilmente accessibili. Il processo di digitalizzazione consentirà di migliorare e velocizzare la capacità elaborativa e l’efficienza dei servizi comunali in sicurezza, affidabilità e trasparenza, a beneficio sia dei cittadini, che potranno accedere direttamente ai servizi dal proprio dispositivo senza il bisogno di recarsi fisicamente presso gli uffici, sia per l’ente, che vedrà una sburocratizzazione, snellendo e velocizzando il lavoro del personale“.

Tra le novità sono previste le seguenti azioni: Sportello Telematico Polifunzionale, che consentirà ai cittadini di presentare digitalmente, con piena valenza giuridica, tutte le istanze di competenza dell’ente; potenziamento di pagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso le PA per pagare le imposte istantaneamente o in modo programmato; sviluppo dell’app IO, principale strumento di contatto tra enti e cittadini per la fruizione e comunicazione dei servizi pubblici digitali, utile per la notifica di atti amministrativi a valore legale verso persone fisiche e giuridiche nonché efficace promemoria di scadenze di documenti, contribuendo inoltre a ridurre costi e tempistiche; ampliamento dell’utilizzo dell’identità digitale (SPID) e Carta d’identità elettronica (CIE) che permetterà di accedere a tutti i servizi online comunali dal proprio dispositivo in maniera istantanea.

Si tratta di un finanziamento fondamentale per la transizione digitale della nostra amministrazione comunale – commenta il sindaco Ruggero Grassotti – che renderà i servizi più efficienti, fruibili, veloci, sicuri e trasparenti“.

Per non rimanere incompiuta la transizione digitale di infrastrutture e servizi della PA deve essere inclusiva e accessibile a tutti. Proprio con questa mission il Comune di Vitorchiano ha provveduto per il 2023 ad attivare lo Sportello di facilitazione digitale con il primo progetto di Servizio civile digitale attivo da gennaio presso il Palazzo Comunale. Lo Sportello fornirà supporto, assistenza e incontri di formazione per tutti i cittadini che vorranno acquisire nuove competenze digitali. Dal 4 aprile 2023 presso la Sala consiliare del palazzo comunale si terrá inoltre un corso di alfabetizzazione digitale, organizzato in collaborazione dal Servizio Civile Arci Viterbo e l’Associazione Erinna, rivolto alle sole donne per 5 appuntamenti (info: https://comune.vitorchiano.vt.it/notizie/1658238/corsi-alfabetizzazione-digitale-donne).

Grazie a queste iniziative potremo continuare a rendere Vitorchiano sempre più smart e avvicinare i cittadini alle istituzioni“, conclude il consigliere Vagnoni.