10 consigli utili per condividere la spiaggia con il nostro amico a quattro zampe

0

 

VITERBO – E’ quasi ufficialmente estate! Se avete già in mente una vacanza al mare con vostro cane, avrei una decina di importanti suggerimenti da condividere con voi per poterlo portare in spiaggia senza problemi.

 

1. Proteggere i cuscinetti delle zampe.
La sabbia su alcune spiagge può diventare estremamente rovente; per noi basteranno un paio di infradito ma spesso non ci rendiamo conto di quanto possa essere sgradevole per il nostro cane. Esistono in commercio vari prodotti che riescono ad alleviare tale sofferenza , parlarne con il vostro veterinario, vi giuro, potrebbe fare la differenza.

 

2. Scoprite se il vostro cane ama nuotare.
Se è la prima volta che il cane vede il mare, vi consiglio di compiere questo battesimo in una zona estremamente tranquilla e con acqua particolarmente calma, per vedere come il cane reagisce. Non tutti i cani possono o vogliono fare il bagno, forzarli o buttarli violentemente in acqua di solito non giova. Alcuni amano solo fare una bella passeggiata al fianco del padrone. Fate sempre molta attenzione; anche i cani, che sono di solito buoni nuotatori, possono essere sopraffatti da forti onde e delle correnti. Assicuratevi sempre che esso abbia naturale familiarità con il modo di affrontare le correnti, specie quelle laterali che sono le più insidiose per un quadrupede con ridotte dimensioni natatorie. Troppo spesso si leggono storie di esseri umani che annegano durante il tentativo di salvare un cane catturato in una corrente di risacca, quindi è bene essere consapevoli dei diversi tipi di maree.

 

3. Considerare un giubbotto di salvataggio per il vostro cane.
Se sarete in barca o semplicemente su un surf, un giubbotto di salvataggio potrebbe essere un grande investimento, sia per motivi di divertimento che di sicurezza. Anche i cani che nuotano bene possono godere di benefici nell’indossare un giubbotto di salvataggio, perché possono godere di più tempo in acqua prima di arrivare ad essere esausti. Ne esistono di vari tipi ma quello con una maniglia sul retro è più conveniente per sollevare il cane fuori dall’acqua e tirarlo in barca.

 

4. Fornire sempre zone d’ombra.
Gli esseri umani, come pure i cani, hanno bisogno di pause occasionali dal sole. Un cane giocoso ed energico può surriscaldarsi rapidamente in spiaggia. Per questo motivo è indispensabile fornirgli un vasto ombrellone per riposare ed evitare pericolose anomalie. Mi sento di consigliare, in caso di vento, anche una protezione completa di frangivento per proteggere dalla sabbia che vola i suoi occhi e soprattutto le sue orecchie.

 

5. Non dimenticare la protezione solare del vostro cane.
Ci sono in commercio potenti filtri solari realizzati per i cani, ed il loro uso mi sento di consigliarlo, purché non contengano ossido di zinco, in ogni caso consultate sempre il vostro veterinario. Applicatelo al naso del vostro cane, alle orecchie e anche sulla pancia e le relative aree inguinali. Ricordate che i cani con il naso rosa, rasati o con il pelo di colore chiaro, hanno di sovente particolare bisogno di protezione dal sole.

 

6. portare con se molta acqua fresca.
I cani possono disidratarsi facilmente in spiaggia, quindi l’acqua fresca è essenziale. Una buona scorta di acqua fresca è anche il modo migliore per evitare che il cane beva acqua salata, azione questa, che potrebbe essere seriamente dannosa.

 

7. portare con se diversi guinzagli.
Consiglio sempre di controllare le varie ordinanze locali che regolano il guinzaglio in spiaggia e la sua lunghezza. In ogni caso raccomando un lungo guinzaglio che può fornire più spazio per muoversi quando è necessario. L’importante è che non dimentichiate mai la medaglietta con il vostro telefono!!

 

8. Gestione del muso coperto di sabbia.
Se avete un cane che ama scavare per cercare profumi o granchi nella sabbia, lasciate sempre una bottiglia d’acqua per pulirgli il muso. Usate anche un asciugamano inumidito con acqua pulita per rimuovere accuratamente la sabbia dagli occhi e dal naso. NON LASCIATE MAI CHE SIANO LORO STESSI A FARLO.

 

9. Preparate un bagno in acqua dolce appena tornati.
Sabbia e sale possono essere davvero irritanti per la pelle dei cani. Risciacquare il vostro cane con acqua pulita ogni volta che si torna dalla spiaggia, quindi è cosa indispensabile, un bagno con una spazzola morbida può contribuire a rimuovere la sabbia in eccesso dal loro mantello anche se avete un cane a pelo corto.

 

10. Protezione quelle orecchie sensibili.
Se il vostro cane è particolarmente incline alle infezioni dell’orecchio, asciugatele accuratamente dopo il bagno e rimuovete con tempestività l’umidità nell’orecchio per prevenire pericolose infezioni.

 

Leonardo De Angeli

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.