ACQUAPENDENTE – L’Associazione Culturale Arisa ed il Comune di Acquapendente hanno ufficialmente ratificato la propria adesione al progetto “Una mano al bambino: raccolta fondi per il progetto Frammenti” promosso dalla Fondazione Bambino Gesù onlus”.

Il primo momento di solidarietà previsto per Domenica 2 Dicembre con un “Pranzo in famiglia” presso il Centro Polivalente di Trevinano (linee info evento Gianna 335-323032 e Roberta 338 3665471).

“Abbiamo voluto aderire ad un progetto”, dice una breve nota diramata dagli organizzatori evento, “ad una campagna di Natale per ricordare e ricordarci che ciascuno di noi è parte di una umanità che interagisce ed agisce influenzando l’ambiente che lo circonda: facendo la differenza.

Una campagna sociale tesa a dare accoglienza a cura ai bambini di tante parti del mondo che chiedono risposte concrete alle loro pressanti richieste di aiuto. Un emergenza continua. Come Juan affetto da una gravissima patologia, sottoposto con successo a soli 4 mesi ad un delicato trapianto di midollo osseso. O le gemelline siamesi, provenienti dall’Algeria, sottoposte ad un delicato intervento di separazione: 10 ore di camera operatoria, cinque diverse equipe sanitarie, più di 40 professionisti tra medici ed infermieri. O la bambina siriana, vittima innocente di una guerra senza fine, a cui la Fondazione stà ricostruendo insieme al volto deturpato da un esplosione, la dignità di una infanzia violata.

Vogliamo ricordare agli aquesiani che chi dona e chi riceve quel dono si fa così frammento insostituibile di un unico quadro. Tutti, parti integranti di quel grande progetto che è la vita. Da sostenere e far crescere”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email