VITERBO Abbiamo già trattato questo argomento ciclicamente ogni estate, ma, credo che un piccolo incentivo in più non guasti mai quando si parla dei nostri migliori amici.

I cani possono essere colpiti da colpi di calore, proprio come le persone, anzi, data la loro folta peluria, forse in modo più rapido e violento. Cerchiamo di evitare loro di rimanere vittime delle temperature elevate di questa estate

CONSIGLI PER AIUTARTI MANTENERE BEN RAFFREDDAMENTO

Ecco i miei 10 personali consigli per mantenere il cane al sicuro e comodo durante la torrida stagione estiva:

– Tenere sempre una grande quantità d’acqua disponibile in ogni momento ed in ogni luogo da lui frequentato.

• Assicurarsi che l’acqua sia fresca e tenerla all’ombra.
• Usate sempre le ciotole che non possono essere ribaltate e posizionale in un luogo ombreggiato e fresco.
• I cani più anziani sono ancora più sensibili al calore, quindi tenerli particolarmente d’occhio specie se hanno difficoltà a respirare.
• I cani tendono a divertirsi seduti al sole, ma il tempo trascorso sotto i raggi cocenti può causare, oltre al colpo di calore, il rischio di tumori della pelle, quindi assicuratevi sempre di fornire un’area ombreggiata al cane in ogni momento.
• Se possibile comprare le piccole piscine per bambini, costano poco ma lo aiuteranno a tenersi fresco anche solo con un paio di centimetri d’acqua posizionati in un luogo ombreggiato.
• Aggiungere sempre qualche cubetto di ghiaccio alle ciotole dell’acqua, lo apprezzeranno molto e contribuirà a mantenere bassa la temperatura corporea.
• Se il cane, specie se a pelo lungo, non può sostare in una stanza con aria condizionata, prendi in considerazione la possibilità di posizionare un ventilatore che soffierà su di lui.
• Fallo giocare solo al mattino presto o alla sera tardi evitando la parte più calda della giornata.
• Congelare alcuni dolcetti e darglieli durante la giornata lo terrà occupato per un po ‘e lo aiuterà a raffreddarsi.

SEGNI DI PERICOLO

Tenere sempre d’occhio il cane durante le giornate particolarmente calde e cercate il più possibile di fare attenzione alle indicazioni contro il calore.

I primi segnali di un malore sono molto evidenti e includono vomito, sbavamento, affaticamento, ansimante o evidente difficoltà di respirazione, diarrea o convulsioni.

In questi casi se non siete esperti cinofili, ricorrete immediatamente alle cure di un veterinario, o, se siete coraggiosi, controllare la temperatura rettale del cane ogni 10 minuti e continuare a raffreddarlo fino a quando la temperatura scende sotto i 39 gradi.

Se la temperatura del cane è inferiore a 40 gradi, potrebbe essere sufficiente spostare il cane in un ambiente più fresco.

Se la temperatura del cane è superiore a 40 spruzzarlo con acqua, o immergerlo in acqua fresca (non fredda), o applicare freschi impacchi alla zona inguinale e asciugare le zampe con acqua fresca. In ogni caso, nel dubbio che il cane sia caduto vittima di un colpo di calore anche lieve e si ritiene di averlo trattato con successo, sarebbe sempre consigliabile comunque portarlo comunque da un veterinario. Il colpo di calore può potenzialmente causare seri problemi interni che potrebbero non diventare ovvi per qualche tempo, forse anche fino a giorni dopo l’evento.

Leonardo De Angeli
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email