Cultura, arte, enogastronomia e tanto altro per 12 mesi. La manifestazione voluta dall’amministrazione comunale per celebrare il cinquecentenario della nascita di Vicino Orsini è stata scelta dalla Regione per essere presentata nello stand “Roma & Lazio Experience”.

A illustrare l’anno viciniano, venerdì 14 ottobre, Marzia Arconi, assessore comunale alla Cultura, e Tiziana Lagrimino, responsabile organizzativo del progetto per la società ST Sinergie.

“Per noi è importante far conoscere questa figura e che Bomarzo sia ricordato non solo come il paese del Parco dei Mostri, ma anche come il paese di Vicino Orsini, creatore e ideatore del Sacro Bosco”, ha detto Arconi, aggiungendo che quello di Bomarzo è un territorio ricco di storia (dall’epoca etrusco romana al Cinquecento). E di tante bellezze naturalistiche. Sugli obiettivi del progetto si è soffermata Lagrimino: “Sono due: l’accrescimento tra gli abitanti di Bomarzo e le giovani generazioni della consapevolezza del patrimonio storico-artistico che Vicino Orsini ci ha lasciato in dote, come ad esempio il già citato giardino e Palazzo Orsini; e la promozione dell’identità storica quale volano di sviluppo turistico per il territorio”. 

“Nel segno di Vicino” ha ricevuto al TTG Travel Experience l’apprezzamento pubblico dell’assessore regionale al Turismo Valentina Corrado. “Avete fatto un ottimo lavoro – ha commentato -. Con questo progetto siete riusciti a creare un’efficace integrazione del prodotto turistico, unendo tra loro tutte le vostre peculiarità. Un fattore determinante per raggiungere mercati importanti e internazionali, sul quale la Regione si sta impegnando molto”.

Articolo precedenteCivita Castellana, Carabinieri aiutano un uomo in stato confusionale
Articolo successivoPuocci all’Africa Eco Race